LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PISA - Ikea non porter posti di lavoro ma solo tanto traffico e cemento
MARCO RICCI
VENERD, 30 APRILE 2010 IL TIRRENO - Pisa





Ikea insiste con il suo progetto di centro commerciale a Migliarino: comprensibile, essendo un azienda il cui fine lattivit commerciale e il relativo profitto. Stupisce invece che altri si lascino convincere da una prospettiva di benefici per territorio e popolazione, del tutto ingiustificata.
Si dice che il centro commerciale porter sviluppo e lavoro, di cui c gran bisogno.
Noi abbiamo unidea diversa di sviluppo del territorio: crediamo che non si possa rispondere ad una crisi finanziaria mondiale ripercorrendo i passi che lhanno prodotta, e alla promozione dei consumi, allaumento di traffico e alla cementificazione del suolo contrapponiamo un consumo sostenibile (quindi non in continua crescita) sia di merci che di territorio, ed un uso consapevole delle risorse limitate che fortunatamente ancora abbiamo.
In questa visione Legambiente Pisa sostenuta da molti altri, siano essi semplici cittadini o economisti avveduti, e da numerose esperienze che hanno dimostrato che la conservazione delle risorse pu essere fonte di posti di lavoro qualificati e permanenti.
Un centro commerciale pu attrarre anche decine di migliaia di auto al giorno, ed il fatto che questo flusso sia ipotizzato prevalentemente sullautostrada, non ci tranquillizza.
Il lavoro la grande promessa, ma la mela avvelenata. Se, forse, nel settore dellarredamento il saldo pu essere positivo (qualche perdita comunque ci sar), diverso sar il risultato quando si tenga conto delleffetto complessivo del centro commerciale, un modello di distribuzione che ha gi saturato il territorio, riducendo sensibilmente la possibilit di lavoro di piccole imprese commerciali. Per di pi i posti di lavoro promessi, seguiranno, come prevedibile, la diffusa prassi delle offerte di impiego precario e poco garantito.
Infine, pensiamoci: siamo disposti a sostituire campi coltivati con piazzali in cemento e capannoni, a consumare il nostro territorio, a sperare in un posto di lavoro in un sistema economico che produce disoccupazione e precariet per un tavolo a poco prezzo?
(Legambiente Pisa)



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news