LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La casa di Gramsci? A Torino non rappresenta nulla
Alessandro Trocino
15-AGO-2004 CORRIERE DELLA SERA


La replica del sindaco ds Chiamparino alla denuncia di Cossiga sulla ristrutturazione in un hotel


Luciano Canfora: Ma la
memoria storica si preserva
anche trasformando un'abitazione in museo
Curzi: Ha ragione l'ex capo dello Stato, uno scempio

MILANO Sar pure un anziano e discusso personaggio democristiano, come lo descrive Alessandro Curzi nel suo fondo di ieri, per questa volta ha scritto parole sacrosante.

E quindi, in prima pagina su Liberazione, l'ex capo dello Stato si merita un perentorio: Onore a Cossiga. D'altronde, scrive sempre Curzi, c' voluto lui per portare in prima pagina sull'Unit lo scempio, ovvero la trasformazione della casa torinese di Gramsci in un hotel a cinque stelle.

Una barbarie, sintomo di un deterioramento profondo del nostro tessuto istituzionale politico e informativo. E il direttore del quotidiano comunista la stigmatizza in prima pagina, sferzando gli indifferenti, cio il segretario o il presidente dell'ex Pci e il sindaco ex Pci che non difendono, o non difenderebbero, a dovere la memoria di Antonio Gramsci.

La notizia, al principio, non aveva destato particolare scalpore: una catena alberghiera tedesca aveva fatto sapere di avere l'intenzione di acquistare uno stabile in rovina trasformandolo in hotel di lusso, con il placet dell'amministrazione diessina.

Il punto , come spiega una targa logora di fronte al palazzo, che nella casa di piazza Carlina ha abitato per due anni Antonio Gramsci, in quegli anni indaffarato a combattere contro l'incombente reazione e a forgiare il partito comunista.

Di qui l'indignazione dell'ex capo dello Stato, estimatore del fondatore del Pci, un marxista leninista rigoroso, mai stalinista.

Cossiga lamenta che, con operazioni di questo tipo, questo Paese sta perdendo il senso dei valori pi profondi ed attuali della sua identit nazionale.

Ma, proprio mentre pubblica la lettera di Cossiga, Furio Colombo direttore del quotidiano fondato proprio da Gramsci fa spallucce alle agenzie: La vendita della casa? Non mi sembra una cosa terribile. Si difende la memoria delle idee non delle cose.

Paradossi estivi per una polemica che Sergio Chiamparino, il sindaco di Torino, prova a spegnere sul nascere: Cossiga non sa di cosa parla. Quella una casa pericolante e degradata da anni. A parte la targa, peraltro malconcia, non c' proprio nulla l dentro. Si pu dire tutto tranne che rappresenti qualcosa nella memoria di Torino.

Il fatto che il sardo Gramsci ci abbia vissuto due anni non lo colpisce pi di tanto: Quello un edificio storico, ex ospizio dei poveri, poi donato alla comunit ebraica. Ce ne sarebbero molte di memorie da conservare. Ma interventi del genere costano e tanto. Il gruppo alberghiero peraltro non esclude di realizzare un museo o qualcosa di simile nella camera di Gramsci. Vedremo. Nel frattempo invito Cossiga a venirci a trovare.


E se Chiamparino d ragione a Colombo, lo studioso di sinistra Luciano Canfora spalleggia Cossiga, uomo estroso che in questo caso coglie bene il problema. Perch la memoria storica si salva anche cos. La casa natale di Stalin a Gori, in Gergia, per esempio, stata trasformata in museo. E cos la casa di Mussolini, a Predappio, con l'aiuto tra l'altro di un sindaco di sinistra. La memoria fatta anche di simboli.



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news