LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Enti "salvati", acconto Irpef differito e la porta del condono edilizio resta aperta
ROBERTO PETRINI
1° giugno 2010, la Repubblica


Napolitano firma la manovra che da ieri sera è al Senato

Saranno soppressi 21 istituti, tra cui l´Isae, l´Ente teatrale e l´Ente per la montagna



ROMA - Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha firmato la manovra da 24,9 miliardi e ieri sera il testo - annunciato dal presidente dell´assemblea Schifani - è giunto in Senato. Dopo una settimana di passione (il governo ha varato il testo il 25 maggio), il "decretone" di riaggiustamento dei conti pubblici per l´1,6 per cento del Pil comincia il cammino parlamentare dove tuttavia non sono escluse sorprese e nuovi scontri.
L´ultimo confronto tra Palazzo Chigi e Quirinale ha portato ad ulteriori modifiche e correzioni, soprattutto sul fronte della cultura e degli enti di ricerca. Salta la decimazione dei 232 enti di cultura, che aveva provocato la protesta persino del ministro per la Cultura Sandro Bondi: resta il taglio del 50 per cento dei fondi ma saranno i ministri competenti a stabilire dove ridurre le risorse. Ripescati all´ultimo momento anche alcuni enti di ricerca avanzata, come quelli per l´astrofisica, l´oceanografia, l´alta matematica che sarebbero dovuti passare al Cnr. Salvi anche la stazione Stazione zoologica Anton Dohrn di Napoli, la Domus galileana di Pisa e la Scuola archeologica di Atene-Roma. Sopravvive anche l´Isfol (formazione professionale) mentre resta confermata la soppressione per l´Isae (ricerca economica), l´Eti (ente teatrale) e l´Ente italiano per la montagna (in tutto gli organismi soppressi saranno 21).
Ancora giallo intorno alla sanatoria legata all´accatastamento dei due milioni di immobili fantasma individuati dall´Agenzia del territorio: l´articolo rimane in vita, con il riferimento anche agli interventi edilizi vari, ma manca il comma che prevede lo sconto sulle sanzioni fiscali, cioè l´essenza della definizione agevolata. Si dispone soltanto che gli interessati dichiarino entro il 31 dicembre di quest´anno gli aggiornamenti catastali e si obbligano i notai, per il futuro, a garantire sull´accatastamento al momento del rogito pena la nullità del contratto. Non è escluso che l´intera partita si giocherà alla Camera.
Tra le novità dell´ultima ora un nuovo differimento dell´acconto Irpef per il periodo di imposta 2011 e 2012: la manovra dà la possibilità al Tesoro di varare la misura (come avvenne lo scorso anno in coincidenza con gli incassi dello scudo fiscale) e prevede 2,3 miliardi per l´acconto sul 2011 e 600 milioni per l´anno seguente.
Si precisa anche l´entità dei tagli ai ministeri: in due anni subiranno una riduzione delle spese per 4,6 miliardi. In prima fila, per il solo 2011, c´è il ministero dello Sviluppo con oltre 963 milioni di tagli, buona parte proviene dal capitolo «sviluppo e riequilibrio territoriale». Segue, in ordine di consistenza, il Tesoro, con 712 milioni di riduzioni, in particolare a carico del «diritto alla mobilità».
Dopo il varo da parte del consiglio dei ministri la manovra ha tuttavia perso molti pezzi: il taglio delle province finirà in un disegno di legge, sparisce il prelievo sulle pensioni d´oro e l´accelerazione dell´età pensionabile per le donne. La rateizzazione delle liquidazioni sarà scaglionata e sono salve quelle sotto i 90 mila euro. Sale anche da 130 a 150 mila euro la soglia di stipendio oltre la quale i dirigenti pubblici subiranno il prelievo del 10 per cento. Scompare anche il parametro del reddito per le indennità di accompagnamento degli invalidi. Per quanto riguarda il contratto 2008-2009 dei dipendenti pubblici, l´aumento del 3,2 per cento stabilito dal decreto potrà essere derogato oltre che da Vigili del Fuoco e Polizia anche - novità dell´ultima ora - dalle Forze armate.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news