LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - Mps, in vendita palazzi e garage. A Firenze 20 immobili: 75 in Toscana. "Un patrimonio da 500 milioni"
MAURIZIO BOLOGNI
MARTEDÌ, 01 GIUGNO 2010 LA REPUBBLICA - Firenze

Alla cessione può essere abbinata anche la concessione di un mutuo


La casa o l´ufficio, il garage o il negozio si comprano in banca. Agli sportelli del Monte dei Paschi. Il gruppo senese mette in vendita un patrimonio da 500 milioni di euro di immobili, che va da prestigiosi palazzi vincolati a piccole autorimesse, sparsi in tutta Italia ma soprattutto in Veneto e in Toscana. A Firenze finisce sul mercato un concentrato di edifici di alto valore architettonico, storico ed economico, come i palazzi in piazza D´Azeglio e viale Mazzini, via della Robbia e via Scialoia. Ma anche qui, nel capoluogo regionale, ci sono buone opportunità di shopping anche per i privati in cerca di piccoli affari. In tutto una ventina di immobili a Firenze, settantacinque nella regione.
«Vendiamo non per necessità, non tanto per far cassa insomma, quanto perché questi immobili non ci servono più» tengono a puntualizzare da Mps. La banca senese ha infatti giocato d´anticipo in quel processo di razionalizzazione e riduzione dei costi che sta impegnando tutta la parte sana dell´economia e della finanza nazionale: un´azione di semplificazione che ha fruttato a Mps nel 2009 un taglio dell´8% dei costi operativi (pari a 100 milioni di euro) e nell´ultimo biennio un risparmio di 400 milioni se si considerano anche le misure indolore che hanno riguardato il personale. Nel pacchetto di riorganizzazione sono rientrate cancellazioni e accorpamento di direzioni generali (è il caso di Banca Toscana), la riduzione di consigli di amministrazione e di sigle. E così si sono liberati uffici con i soffitti alti sei metri, le volte e gli affreschi. Ma anche abitazioni, autorimesse e magazzini. È quanto adesso la banca mette in vendita. Direttamente. Senza mediazione.
La singolarità dell´operazione è anche in queste caratteristiche. Per ora niente pubblicità roboante (verrà fatta, tra qualche settimana, anche presso gli investitori istituzionali per la vendita degli immobili di maggior peso e costo). Ma già da oggi chi si affaccia ad uno qualsiasi degli sportelli del Monte dei Paschi può avere tutte le informazioni che desidera sugli immobili. Caratteristiche, dimensioni, prezzo. C´è un pool specializzato che risponde ad un numero telefonico dedicato. In teoria l´interessato all´acquisto potrebbe uscire dalla banca con le chiavi di casa nuova in mano e nemmeno un soldo versato: la banca, infatti, può ovviamente abbinare alla vendita anche la concessione del mutuo.
A Firenze l´operazione promette di avere un impatto urbanistico e sociale importante per la qualità e la quantità degli immobili in vendita. In piazza D´Azeglio Mps cede due palazzi notificati alla Soprintendenza, in passato sedi della storico Istituto nazionale di credito agrario (Inca), poi Banca Verde, oggi Mps Capital service. Uno ha superficie di 1.900 metri quadrati (e 200 di lastrico solare) e l´altro di 2.230 metri quadrati e 1.235 di area scoperta, entrambi su tre piani. In viale Mazzini sono in vendita i 3.600 metri quadrati (più 585 in area scoperta) dei tre piani del palazzo al numero 46 che si compone di uffici, opificio e autorimessa.
Addirittura cinque piani ed oltre 5.000 metri quadrati in vendita in via della Robbia, un delizioso terratetto di 350 metri in via Scialoja. Ma ci sono buoni affari anche in viale Petrarca 128 (l´attuale sportello della banca), in via Ponte Sospeso (un grande negozio), in via della Mattonaia (un magazzino di 460 metri quadrati), in via del Proconsolo (145 metri), in via del Presto (un piccolo negozio), in via di Soffiano (un appartamento di 115 metri). E poi in via Ricasoli, via Cavour, via Giraldi, via Baccio da Montelupo, via Vasco De Gama, un paio di occasioni anche nella vicina Sesto Fiorentino. Ce n´è per svariati gusti. E per tutti i sogni.



news

20-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news