LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Musei in bolletta, a rischio i controlli
Martina Zambon
Corriere del Veneto 21 AGO 2004

La minaccia di tagliare i fondi travolge la Sovrintendenza. Rossini: Dovremo ridurre i sopralluoghi


L'allarme dei sindacati: straordinari in ritardo e contratti per i collaboratori congelati.

Attendono da cinque anni un inquadramento professionale stabile quelli che sono ancora chiamati giubilari, ovvero il personale, i guardiasala, che hanno iniziato a lavorare nell'anno del Giubileo

VENEZIA Straordinari che slittano di mese in mese e decine di contratti di collaborazione a rischio. Il piatto dei musei veneziani gi piange e all'orizzonte sembra delinearsi un futuro catastrofico che potrebbe arrivare a intaccare le spese vive, dalle bollette della luce a quelle del telefono. L'allarme lanciato gioved scorso sul Corriere dal ministro dei Beni culturali Giuliano Urbani, a Venezia cade in una situazione di piena incertezza.

So che nel polo museale veneziano spiega Francesco De Crescenze, sindacalista della Cgil si stanno gi facendo i salti mortali per far quadrare i conti e nonostante questo il pagamento, ad esempio degli straordinari, non riesce pi a essere puntuale. Lo stesso discorso vale per le numerosissime collaborazioni. Attendono da 5 anni un inquadramento professionale stabile quelli che sono ancora chiamati giubilari, ovvero il personale, i guardiasala, che hanno iniziato a collaborare nell'anno del Giubileo. Restano appesi a un filo di speranza puntualmente deluso di anno in anno anche tutti i collaboratori, gli assistenti tecnici museali, che godono di un contratto di 12 mesi.

Da anni - prosegue De Crescenze - aspettano che si bandisca un concorso per essere regolarmente assunti ma questa sembra essere ormai una speranza vana. chiaro che la politica quella di non assumere pi nessuno, prova ne sia che ai pensionamenti non segue nessuna nuova assunzione, il tum over cancellato. Capita che i trentenni laureati con lode, master alla mano, gestiscano in toto, ad esempio a Villa Pisani a Stra, le attivit didattiche, le visite guidate e restino in paziente attesa che la situazione si sblocchi. Cos anche in centro storico, dove il rischio che si trasformi in
legge l'emendamento Giorgetti che propone di decurtare "del 25% i finanziamenti per il dicastero Urbani preoccupa tutti: da chi deve gestire il patrimonio museale a chi si occupa della sovrintendenza di Venezia. Per ora sono previsioni sottolinea quasi con rito scaramantico Giorgio Rossini, alla guida della sovrintendenza veneziana speriamo non si trasformino in certezze.
Penso ai musei ma anche al senso stesso di tenere aperta la sovrintendenza. Senza girarci intorno arriviamo a parlare delle spese vive: se non ci saranno i soldi per le pulizie o per la bolletta della luce che faremo? Necessariamente taglieremo le spese per i sopralluoghi. Vale a dire amputare l'attivit principale di tutela e conservazione. Oltretutto -rincara la dose Rossini - assistiamo a un paradosso. In questi ultimi anni, e il nuovo regolamento dei Beni Culturali ne un esempio, le categorie dei beni da tutelare si sono molti-plicate, al punto da includere spazi all'aperto come vie o piazze. Contemporaneamente si propone di tagliare per un quarto i gi esigui finanziamenti, antitetico Dita incrociate e attesa impotente per i dipendenti dei musei che seguono con attenzione l'evolversi dell'iter parlamentare del Dpef, sperando, se non nella sospirata assunzione, almeno nel consueto rinnovo annuale del contratto. Lo scenario prossimo futuro di musei finanziati per il 25% in meno, rimette in discussione l'esistenza stessa delle istituzioni veneziane e i posti di lavoro connessi. un piccolo esercito di precari storici conclude De Crescenze entrati con un concorso, lavorano part time sabato e domenica. Aspettano tutti la finanziaria, non si pu far altro.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news