LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA - Maxischermo a Villa Borghese apre il villaggio dei Mondiali
LAURA MARI
MARTEDÌ, 08 GIUGNO 2010 LA REPUBBLICA - Roma


Dall´11 giugno all´11 luglio in piazza di Siena il Fifa Fan Fest: partite in diretta dalle 10 alle 2 di notte



Monsignor Di Giacomo "Troppi eventi nel verde lo stanno distruggendo"

Anche stand e bar Il sindaco: "Una sede prestigiosa per seguire le partite"

Il rettore della chiesa alla Casina di Raffello: "Il Fifa Fan Fest è una bella iniziativa ma ad ogni manifestazione troppe auto posteggiate nel parco"


Dopo il no della soprintendenza al Circo Massimo, l´arena del calcio trova spazio tra gli alberi secolari di Villa Borghese. Nonostante le proteste dei giorni scorsi delle associazioni degli ambientalisti e di Italia Nostra, è infatti arrivato il via libero definitivo e ufficiale per il Fifa Fan Fest, il villaggio dei Mondiali che dall´11 giugno all´11 luglio sarà allestito nell´ovale di piazza di Siena. «Una sede molto prestigiosa - ha detto il sindaco Gianni Alemanno nel corso della presentazione ufficiale con l´ambasciatrice del Sudafrica a Roma Thenjiwe Ethel Mtintso - e il villaggio ci permetterà di offrire una soluzione tecnologica di massimo livello per seguire le partite dei Mondiali e di dare un punto di riferimento alla città per festeggiare e seguire la nazionale». All´interno con alberature centenarie tutelate da convenzioni internazionali.
A piazza di Siena sarà dunque allestito dalla Fifa un maxischermo di 50 metri quadrati, che permetterà ai quattromila tifosi in tribuna e agli altri 16 mila nell´ovale di vedere, dalle 10 alle 2 di notte, tutte le partite trasmesse in diretta da Rai Sport. L´ingresso al villaggio sarà gratuito e ci saranno anche un´area per la ristorazione, una zona vip, dj-set e gazebo per il merchandising. «Questo evento - ha sottolineato il delegato capitolino allo Sport Alessandro Cochi - corona nel miglior modo possibile la candidatura di Roma per le Olimpiadi del 2020». La Capitale è stata infatti scelta dalla Fifa, assieme ad altre 5 città (Berlino, Parigi, Città del Messico, Rio de Janeiro e Sidney) per ospitare un "villaggio" dove vivere la coppa del mondo. Gli ambientalisti temono l´impatto dei ventimila tifosi al giorno su piazza di Siena. Il terriccio dell´ovale di Villa Borghese sarà comunque protetto da un piano rialzato in erba sintetica.
Intanto, l´organizzatore della manifestazione "Kura Kura" sulla scalinata Bruno Zevi, a Valle Giulia, ha presentato ricorso al Tar contro la richiesta di sgombero delle strutture inviata dal II municipio su ordine della soprintendenza. «Il Kura Kura è un elegante salotto cultural-musicale - ha precisato l´imprenditore Davide Bornigia - il 14 maggio abbiamo ricevuto parere favorevole dalla soprintendenza ai Beni Culturali e il 20 maggio ci è arrivata l´autorizzazione da parte del II municipio». Dunque, la decisione di fare ricorso al Tar. «Ci eravamo impegnati perché il tratto di Valle Giulia venisse risanato - prosegue Bornigia - e la struttura amovibile aveva l´okay del Comune».
«Rispettate villa Borghese». L´appello arriva da monsignor Aleardo Di Giacomo, dal 2005 rettore della chiesa di Santa Maria Immacolata custodita nella casina di Raffaello a pochi metri da piazza di Siena. «Purtroppo i numerosi eventi degli ultimi anni la stanno distruggendo. Roma non deve essere come una chiesa chiusa nella sua sagrestia ma vive di un equilibrio precario, quindi occorre trovare luoghi adatti per ogni manifestazione».
I suoni della discoteca al Galoppatoio arrivano ogni notte fin dentro la parrocchia. «I rumori invadono il rettorato, ma il problema è che ogni anno le manifestazioni che si tengono a villa Borghese deturpano questo prezioso parco – continua il sacerdote – Credo che bisognerebbe vincolarle, con delle regole ben precise. Servono più controlli che permettano anche di non far entrare le macchine e di non farle parcheggiare sul verde». La mattina dopo quello che resta «è una terra di nessuno», incalza il monsignore, «ci sono bottiglie buttate a terra in ogni angolo, cartacce e rifiuti di ogni tipo».
Secondo Aleardo non c´è evento che non abbia contribuito al degrado della storica villa: dal concorso ippico di piazza di Siena alle maratone fino alle discoteche. E ora si aggiunge il "Fifa Fan Fest". «Il villaggio per i Mondiali potrebbe anche essere una bella iniziativa, ma il mio timore è quello che poi resta dopo ogni serata – aggiunge il rettore – Già con Veltroni ho avuto un lungo carteggio, ora chiedo ad Alemanno di avere maggiori accortezze. La villa sta lentamente morendo, servono più attenzioni e più vigilanza».



news

20-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news