LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LIGURIA - Lerici, battaglia nel Paradiso di Zucchero. Ambientalisti in rivolta: "Troppo cemento nello stabilimento balneare della star"
MARCO PREVE
MERCOLEDÌ, 09 GIUGNO 2010 LA REPUBBLICA - Genova


L´appello a Baglioni, Venditti e Pino Daniele "State a casa per l´inaugurazione"

LERICI - A Lerici scoppia la rivolta contro quattro dei cantanti più celebri d´Italia. Legambiente invita Zucchero, Claudio Baglioni, Antonello Venditti e Pino Daniele a restarsene a casa il 19 giugno, e non avvalorare così con la loro presenza quello che per l´associazione è un caso di cementificazione gravissimo, specie per lo scenario in cui avviene. Infatti stiamo parlando di un angolo di eden, per la precisione una piccola baia di Lerici che ospita lo stabilimento balneare Eco del Mare, la cui titolare è Francesca Mozer, la compagna di Zucchero. Il termine stabilimento che evoca gli anni ´60 e un´atmosfera alla buona, con ghiaccioli e scopone, è però da cancellare. L´Eco, infatti, apre dopo una profonda ristrutturazione che, al posto delle vecchie cabine di legno, ha portato sei suite alberghiere di cemento. Il cantiere era stato sequestrato dalla Forestale e, addirittura, la scorsa estate la struttura era rimasta chiusa. Problemi relativi alle autorizzazioni dell´Ente Parco di Montemarcello e altre questioni urbanistiche. Ma alla fine la Regione e il Demanio hanno firmato le carte che mancavano, e il 19 giugno ci sarà l´inaugurazione ufficiale dello stabilimento, che erano soliti frequentare Indro Montanelli, ma anche il pm Ilda Boccassini e ancora Roberto Baggio ed altri.
Alla festa, rigorosamente privata, ci saranno anche colleghi illustri di Zucchero come Claudio Baglioni, Pino Daniele e Antonello Venditti. Bruno Rosaia, responsabile di Legambiente Lerici, è amareggiato. Per l´Eco del Mare certo, ma anche perché in questi mesi su Lerici incombono anche altri pericoli di speculazione.
«La vicenda dell´ Eco del Mare per noi resta uno sfregio al paesaggio e un precedente gravissimo - dice Rosaia -. Anche perché prima lo stabilimento era solo costoso, oggi diventa esclusivo, nel senso che esclude, che si fa sempre più elitario e avulso dal contesto locale». Il timore di Legambiente è quello che si spezzi l´equilibrio speciale di Lerici, quello che ha saputo miscelare ambiente, cultura, genuinità, e venga sostituito dall´ennesimo esempio di ghetto per vip e aspiranti tali.
«Ad esempio, adesso abbiamo l´emergenza Valestrieri - continua Rosaia - è un bosco di 10 ettari con 15 rustici in collina. Fino a poco tempo fa era proprietà demaniale ma oggi è in vendita e c´è chi vorrebbe trasformarlo in villaggio vacanze. L´area rientra per ora nel Parco di Montemarcello Magra, quindi è protetta dalla speculazione edilizia, ma non si sa mai. Il nostro Circolo Legambiente è alla ricerca di un progetto e di un finanziatore per la conservazione di questo sito». A completare il quadro, la recente richiesta di un milionario russo che, dopo aver acquistato una villa con tenuta, ha chiesto di poter chiudere un passaggio verso il mare, aprendo un´altra strada a margine della sua proprietà. «La privatizzazione non ha più confini» conclude Rosaia.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news