LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - LA PROPOSTA Per i parchi pensiamo a una nuova legge regionale
Renzo Moschini
09 Giugno 2010 IL TIRRENO



Anche a Pisa si è tornati a discutere del parco, fortunatamente in maniera meno “provocatoria” che all’Elba dove il rischio è che si torni a nuovi polveroni fuorvianti. Una discussione che deve servire a trovare le riposte giuste piuttosto che a mettere le mani avanti. Conviene perciò non dimenticare che stiamo parlando di un parco regionale, dove regionale non indica solo il livello istituzionale, ma anche la dimensione non “locale” e quindi non solo pisana o viareggina, delle finalità.
Una dimensione che si alimenta di quelle locali naturalmente, che devono però rispondere, specie sulla costa della Toscana, in particolare oggi con la gestione della Meloria alle porte, a interessi più ampi e non ritagliati esclusivamente sui confini comunali.
E perché queste notazioni non sembrino di lana caprina aggiungo - tanto per intenderci - che il Pit dovrà essere “corretto” perché i piani dei parchi - il nostro incluso - abbiano il posto che spetta loro e che ora non hanno.
Un posto “speciale” che richiede, oltre agli aggiustamenti di cui ha parlato opportunamente il nuovo assessore regionale all’urbanistica, anche una nuova legge regionale sui parchi che la passata giunta non è riuscita ad approvare nonostante gli impegni solennemente assunti. Per questi motivi trovo inadeguata e persino impacciata la risposta di Ferrucci tutta circoscritta alla città che pure è giustamente impegnata - e non a caso - anche a predisporre un piano strutturale con i territori contigui. Intendiamoci, Pisa ha molto territorio nel parco, più di qualsiasi altra città toscana e probabilmente anche italiana, e si tratta di un territorio straordinario, ma che proprio per questo gioca e deve giocare un ruolo che va ben oltre la dimensione municipale. Ecco perché trovo piuttosto riduttiva l’elencazione delle questioni aperte da cui non emerge con la chiarezza e la forza necessaria quel profilo che invece deve finalmente trovare posto anche nel Pit - ecco perché anche ai parchi serve una sua revisione - oltre che una nuova legge regionale. Un mero elenco di “varianti”, ancorché accompagnate da motivazioni che le giustificherebbero, non aiuta a mettere adeguatamente a fuoco la portata delle questioni aperte e non soltanto per Pisa.
Insomma, se si trattasse soltanto di ritagliare singole questioni a Pisa come a Vecchiano o a Viareggio non avremmo 30 anni fa istituito un parco e fatto fare a Cervellati il piano di cui si è tornati parlare opportunamente in questi giorni. Ecco perché di queste cose se ne deve discutere a Pisa, ma anche a Firenze in consiglio regionale e con gli enti locali.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news