LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sigilli della Forestale a San Rocchetto per presunti abusi edilizi
09 Giugno 2010 - CORRIERE ADRIATICO


Osimo/Castelfidardo/Loreto




Nell’ex casolare 11 appartamenti La Procura sequestra il cantiere



Castelfidardo Blocco ai lavori ed immobile posto sotto sequestro con l’accusa di abusi edilizi in via Umbria, nella frazione San Rocchetto di Castelfidardo, dove gli uomini del Corpo Forestale dello Stato sono intervenuti per apporre i sigilli su disposizione della Procura di Ancona. Oggetto delle indagini un immobile di proprietà privata di circa 1200 mq, ricostruito sulle rovine di un vecchio casolare risalente a fine ‘700, posto in area vincolata paesaggisticamente e censito come edificio rurale di interesse storico ed architettonico. A seguito dei lavori di demolizione e ricostruzione, avviati su autorizzazione del Comune dall’impresa Ascani Costruzioni su committenza dell’ “Errea srl” di Loreto, il fabbricato doveva essere destinato ad ospitare un nuovo complesso residenziale per un totale di 11 unità abitative.

Ma è proprio nella modalità dell’intervento, demolitivo e non di recupero, e nella scelta dei materiali impiegati che la Procura ravvisa una situazione di contrasto con il testo unico in materia edilizia e con la legge regionale sulle norme edilizie per il territorio agricolo.

“Il casolare poteva essere assoggettato solamente ad interventi di restauro e risanamento conservativo con tassativa esclusione della completa demolizione”, sostiene la Forestale che nella mattinata di ieri ha interpellato l’ing. Ranieri Bocchini, caposettore dell’Urbanistica ed edilizia privata del Comune di Castelfidardo.

Invece, nel giugno scorso, l’Ente Comunale ha autorizzato la completa demolizione, con specifico permesso rilasciato in base alla variante approvata in consiglio al piano particolareggiato dei fabbricati rurali storici. Una variante di cui si contesta la mancata richiesta di preventiva valutazione alla Soprintendenza per i Beni architettonici e per il paesaggio delle Marche e che – secondo gli inquirenti – non sarebbe stata rispettata dal Comune stesso.

Circostanza, questa, smentita dalla sede Municipale, ove al momento non è giunta alcuna notifica ufficiale. Il Sindaco Mirco Soprani si dichiara assolutamente sereno. “Sapevamo che c'erano dei controlli in atto, ma i nostri tecnici sono certi della bontà del percorso normativo seguito”.

Intanto dall’ufficio tecnico preposto giunge il chiarimento contro le accuse di inadempienza e incoerenza. “Il piano particolareggiato prevede l’ipotesi di demolizione qualora lo stato di manutenzione sia tale da rendere impossibile qualsiasi altro intervento. Procedimento che deve essere garantito da una perizia di un tecnico specializzato (nel caso un ingegnere strutturista ha certificato un pregiudizio della sicurezza statica ed indicato la demolizione come unica via percorribile) e che nella fattispecie è stato avvalorato anche dalla Provincia di Ancona, cui il piano è stato inviato per la formulazione di eventuali osservazioni ai sensi di legge, ‘tornando’ senza alcun rilievo di difformità dalla Provincia stessa”.

I tecnici comunali sottolineano inoltre come il progetto iniziale fosse stato regolarmente sottoposto ed autorizzato dalla Soprintendenza. “Non avendo incidenza sul contenuto di quel nulla osta e su aspetti paesaggistici, si è ritenuto superfluo richiedere un nuovo parere su una variante di lievissima entità”.
arianna carini,



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news