LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA - Grattacieli a Roma, è polemica "Buona idea". "Va contro la storia"
FRANCESCA GIULIANI
GIOVEDÌ, 10 GIUGNO 2010 LA REPUBBLICA - Cronaca





Ma il sindaco Alemanno fa una parziale marcia indietro: solo in estrema periferia



Quello alla cupola di San Pietro è stato un riferimento «retorico»: Gianni Alemanno interpreta se stesso all´indomani della sortita, in pubblico a Milano, sul via libera ai grattacieli nella Capitale che potrebbero arrivare a sfidare in altezza il Cupolone. Cosa mai accaduta nella storia della Città eterna, ma necessaria per avere nuove case, moderne e magari firmate da architetti di grido. Il sindaco di Roma si spiega: «Nella città storica c´è un´unità di skyline, si può tenere il cupolone come punto di riferimento più alto. All´estrema periferia, a numerosi chilometri di distanza, fare riferimento all´altezza di San Pietro è retorico. Qui un segno forte dal punto di vista architettonico può servire a ridare identità ad interi quartieri».
I grattacieli di Alemanno incontrano la benedizione del cardinale Giovanni Cheli che accetta la caduta del cosiddetto "vincolo di San Pietro" e assolve l´ipotesi di una città verticale se considerata nel nome di una «valenza sociale» ma non certo l´idea di «un palazzo alto trenta metri di fronte alla basilica». La caduta di quello che il primo cittadino della Capitale ha chiamato "tabù" infiamma la discussione, trovando soprattutto voci contrarie. Anche dalla sua parte politica: «Il progetto del sindaco va incanalato nel contesto di una regione come il Lazio, che deve conciliare la sua storia con i nuovi insediamenti», commenta la presidente della Regione, Renata Polverini. Meno cauta la valutazione di Teodoro Buontempo, presidente de La Destra e assessore regionale alla Casa: «Roma non ha bisogno di ecomostri né in orizzontale né in verticale: non si può pensare ad abbattere Corviale per creare un quartiere-giardino e poi tirare su dei grattacieli. La vera sfida sarà dotare le periferie di servizi, cablaggio, reti fognarie e stradali: questa è la buona amministrazione». «È molto meglio consumare cielo che altro territorio» - è invece la convinzione del sottosegretario ai Beni culturali, Francesco Maria Giro - purché in un contesto che rispetti la qualità architettonica e ambientale. Si tratta del resto di progetti di cui si discute da tempo: dopo decenni di sviluppo caotico, noi verticalizzeremo la città».
Poi, riguardo all´idea di una consultazione referendaria, annunciata sempre da Alemanno sul tema della "città verticale" e confermata come «strumento per governare con responsabilità» dal suo assessore alla Cultura Umberto Croppi, arriva la proposta di un contro-referendum, per dar voce ai romani «intrappolati in una città sempre più inquinata, piena di buche e priva di servizi», messa sul tavolo da Angelo Bonelli, presidente dei Verdi che avverte: «Col federalismo demaniale si avvererà la più grande speculazione edilizia e immobiliare della storia. Alemanno vuole dar vita a un piano speculativo con il quale le aree verdi potranno subire variazioni, in deroga al piano regolatore».
Fuori dalla mischia, la voce dell´architetto Vittorio Gregotti: «I grattacieli non risolvono i problemi delle periferie ma mirano ad assecondare l´ambizione sfrenata dei nostri amministratori. Perché non si può riqualificare una zona periferica in base all´altezza delle case. Ma soprattutto bisogna fare attenzione a non ripetere gli errori del passato, creando periferie "monofunzione" ma mescolando invece abitazioni a musei o università, mescolando gli strati sociali».



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news