LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA - gli amici del territorio hanno la casa abusiva
VENERDÌ, 11 GIUGNO 2010 LA REPUBBLICA Napoli




Tornano in mente davanti al presidio organizzato in piazza Plebiscito da migliaia di proprietari di case illegali. È la mattina dell´11 febbraio 2010. Ci sono capifamiglia, donne appena uscite dal parrucchiere, ragazzi sottratti alla scuola, sindacalisti fai-da-te, addetti al volantinaggio, suonatori di tamburi, distributori di rosette con prosciutto e formaggio.
Sventolano tricolori con una fascia a lutto e poi li bruciano platealmente davanti alle telecamere.
Arrivano da tutta la Campania, sfilano nelle vie del centro e protestano sotto la prefettura, convocati da associazioni nate negli ultimi mesi con i nomi più fantasiosi per opporsi al piano di abbattimenti deciso dalla Procura di Napoli: comitati Diritto all´abitazione di Castellammare di Stabia, Casa sicura di Cava de´ Tirreni, Libero comitato cittadino di Giugliano, Comitato Saggese ad Afragola, Casaurea di Casoria, Arcobaleno di Lettere, L´Arca di Noè e Diritto alla casa di Sant´Antonio Abate, Diritto alla casa di Ischia e Procida, Amici del territorio di santa Maria la Carità. Solo qui gli abusivi possono autoproclamarsi «amici del territorio». E solo qui le planimetrie urbanistiche, quando vengono esposte negli uffici del Comune, ancora sono punteggiate di macchie verdi, mentre invece, a guardarli dall´alto, Napoli e il suo hinterland non sono che un´informe macchia grigia.
Tutti hanno una casa abusiva da difendere. Contestano le sentenze definitive di abbattimento di edifici sorti senza autorizzazioni perfino di zone sottoposte a vincolo paesaggistico. E invocano l´ennesima sanatoria in nome del «diritto alla casa» soddisfatto dall´abusivismo edilizio «di necessità».
Così era considerato per esempio l´abuso di Luigi Buono, cinquantatré anni, cuoco in un ristorante a Ischia Porto. Purtroppo le ruspe sono arrivate troppo tardi. A spazzare via la sua casa uccidendolo con le tre figlie, all´alba del 30 aprile 2006, fu la frana staccatasi dal monte di Vezzi. Luigi, come altre quattrocento persone, aveva deciso di costruirsi la villetta proprio sotto la collina, incurante del fatto che periodicamente, dopo un paio di giorni di pioggia, le colate di fango si scaricano sulle abitazioni. Nelle mappe del Comune e della Protezione civile la zona è denominata «R4, alto rischio per la popolazione». Eppure, si giustificava allora il sindaco Giuseppe Brandi, «si trattava di abusivismo di necessità, non c´era alcun elemento speculativo».
Qualche mese prima di morire, Buono aveva anche presentato al Comune domanda di condono, come se un pezzo di carta garantisse la sicurezza, oltre a una parvenza di legalità retroattiva. Secondo Legambiente, negli ultimi dieci anni in Campania sono state realizzate 60mila case abusive, alla media di 6000 ogni anno, 16 al giorno. E il 67 per cento dei Comuni sciolti per infiltrazione mafiosa, dal 1991 ad oggi, ha tra le motivazioni proprio l´abusivismo edilizio. Solo negli uffici del Comune di Napoli giacciono ancora inevase 70mila richieste di adesione al condono del 1985.

Il brano è tratto dal libro "La colata", casa editrice Chiarelettere, da oggi nelle librerie. Gli autori sono Ferruccio Sansa, Andrea Garibaldi, Marco Preve, Giuseppe Salvaggiulo, Antonio Massari.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news