LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il "tesoro ritrovato" di Palazzo Arese Litta
di Luciana Baldrighi
articolo di venerdì 11 giugno 2010 - IL GIORNALE




"Un tesoro ritrovato. Dal rilievo alla rappresentazione" è il titolo della bella mostra ospitata nel settecentesco Palazzo Arese Litta (fino al 18 luglio; martedì-domenica, dalle 10 alle 18, ingresso libero). Si tratta di un viaggio affascinante all’interno dell’Agenzia del Territorio, ovvero l’ente che si occupa del patrimonio cartografico-catastale dello Stato
"Un tesoro ritrovato. Dal rilievo alla rappresentazione" è il titolo della bella mostra ospitata nel settecentesco Palazzo Arese Litta (fino al 18 luglio; martedì-domenica, dalle 10 alle 18, ingresso libero). Si tratta di un viaggio affascinante all’interno dell’Agenzia del Territorio, ovvero l’ente che si occupa del patrimonio cartografico-catastale dello Stato, una narrazione, in pratica, che ripercorre le tappe della storia della cartografia e di quell’insieme di conoscenze scientifiche, tecniche e artistiche a essa connesse. Organizzata e realizzata da Comunicare Organizzando, promossa dall’Agenzia stessa sotto l’Alto Patronato della presidenza della Repubblica, il patrocinio dei ministeri dell’Economia e delle Finanze, dei Beni Culturali – Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Lombardia - e della Provincia di Milano, l’esposizione copre l’arco temporale degli ultimi tre secoli, con una ricca selezione di mappe, oltre a cabrei, atlanti, strumenti scientifici per il rilievo, documenti, registri, atti notarili. Diviso in quattro sezioni, il percorso espositivo si giova altresì di una breve introduzione storica in cui vengono presentati i primi tentativi di misurazione e definizione del territorio. Il “cubito di Imen-m-ipet”, proveniente dal Museo Egizio di Tornio, la “Groma” del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, reperti che rimandano alla classicità, quando la conoscenza dell’orbe terracqueo era un insieme di miti, intuizioni, leggende. E’ comunque con la prima sezione che la mostra entra nel vivo, grazie al racconto della nascita dei catasti geometrico-particellari, a partire da quel “Catasto Teresiano” che nel 1760 corona il sogno di mappatura dell’imperatore Carlo VI. Esempi di mappe dal catasto napoleonico, pontificio, franceschino, affiancano splendide tavole di cabrei e atlanti decorati con raffinatezza e minuzia, dove la scelta cromatica e l’abilità artistica si combinano con una “ratio” matematico-tecnica che lascia sbalorditi. Nella seconda sezione, la legge Messedaglia disposta dopo l’Unità d’Italia, apre la strada alla formazione di un catasto unico che nel primo Novecento potrà avvalersi del metodo aero-foto-grammetrico, in pratica il territorio “mappato” dal cielo. Anche qui molti gli strumenti tecnici esposti: teodoliti, tacheometri, pentografi, regoli e aritmometri. Nelle due ultime sezioni, viene infine affrontata la questione della conservazione delle mappe, grazie all’evoluzione degli strumenti topografici moderni e della moderna gestione della cartografia catastale. Sette importanti reperti cartografici novecenteschi, provenienti dalla Biblioteca storica dell’Istituto Geografico De Agostini, concludono “Un tesoro ritrovato”. Per tutta la durata della mostra, inoltre, sarà possibile vedere, nella Sala delle mappe dell’Archivio di Stato, in via Senato 10, l’originale restaurato dell’antica Pianta di Milano, fondata nel 1807 sul rilevamento coordinato degli astronomi di Brera. Una vera festa per gli occhi e per la mente.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news