LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

«Parcheggio sotto i bastioni per l’ospedale»
Sabato 12 Giugno 2010 CRONACA Pagina 11 - L'ARENA



IL PROBLEMA DELLA SOSTA. Il consigliere comunale Lucia Cametti rilancia la proposta di costruire garage interrati lungo le mura. E ora trova alleati




«Sfruttando il vallo di San Procolo, ampia area per le auto con uscita a ponte Catena. E si evita di fare la costosa passerella sull’Adige»

Un parcheggio interrato sotto il vallo del bastione di San Procolo, con uscita prima del ponte Catena lato San Zeno, al posto di uno a Forte Procolo — oltre il quartiere Navigatori direzione Saval — con passerella ciclopedonale sull’Adige per raggiungere l’ospedale di Borgo Trento. «A piedi dall’uscita del parcheggio nel fossato all’ospedale si impiegherebbe cinque minuti, passando sopra il ponte, in maniera sicura e senza ricorrere a una passerella sul fiume, che oltre a essere costosissima e antiestetica potrebbe non essere sicura», dice Lucia Cametti, consigliere comunale del Pdl-An. Che compiendo un sopralluogo nella zona insieme alla collega in Consiglio Elena Traverso, rilancia la proposta di costruire un parcheggio sotto i valli dei bastioni e delle mura. Sostiene l’iniziativa anche l’assessore regionale ai lavori pubblici, Massimo Giorgetti, Pdl-An.
La Cametti ha già illustrato qualche mese fa progetti di massima dell’architetto Giovanna Bellintani per costruire parcheggi interrati sotto i valli. Oltre a quello del bastione di San Procolo c’era quello del bastione dell Trinità, fra Porta Nuova e i giardini Raggio di Sole, e quello sotto il vallo fra via Torbido e Veronetta. Quello del bastione di San Procolo comincerebbe sotto il prato nel vallo lungo viale Colombo angolo via Porta Catena e potrebbe estendersi in direzione ponte Catena anche sotto l’attuale campogiochi, sbucando con una rampa dove oggi c’è un’area di sosta per auto. Si potrebbe arrivare, con la massima estensione, a una capienza di 3.000 posti auto.
«Questo come gli altri parcheggi interrati sarebbe invisibili perché verrebbero costruiti sotto i terreni dei valli, dove c’è solo materiale di riporto collocato lì dopo l’ultima guerra, quindi non reperti archeologici. I costi degli interventi potrebbero essere contenuti e i parcheggi essere gratuiti», aggiunge la Cametti. L’architetto Bellintani, ragionando di un piano di parking interrati sotto i fossati, fa notare che è pensato per non attraversare quartieri molto abitati, limitando così rumori e inquinamento dell’aria. Così, inoltre, si favorirebbe l’accesso al centro a piedi.
La Traverso sottolinea che la zona di forte Procolo, dove dovrebbe sorgere un parcheggio per servire l’ospedale di Borgo Trento, «contiene un bosco di notevoli dimensioni, dove ci sono volpi e altri animali, e quindi costruirvi un’area di sosta vorrebbe dire rovinarlo». Sui problemi dei posteggi per auto nella zona vicina all’ospedale di Borgo Trento prede posizione anche un comitato di residenti del quartiere Navigatori-Catena-Procolo, con una lettera al Comune e per conoscenza alla Soprintendenza ai beni ambientali e archeologici nel Veneto, in cui critica la scelta del parcheggio a Forte Procolo e la passerella. Ma sostiene invece il posteggio che l’Azienda Ospedalierà realizzerà all’ex caserma Riva di Villasanta, per dipendenti dell’ospedale ma anche per possibili pazienti o familiari di pazienti, poi quello che si sta cominciando a costruire in via De Lellis e un altro che potrebbe sorgere in un’area dismessa oltre viale Colombo.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news