LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

NAPOLI - Pellegrini, ecco i tesori ritrovati
Elena Scarici
corriere del Mezzogiorno 17 giu 2010 Napoli



L’Arciconfraternita restaura le sue opere d’arte. La rarità di una statua inginocchiata

Apre il museo: quadri, mummie e documenti inediti del 1799


Con la presentazione del restauro della splendida tela di Giacomo Farelli (allievo di Andrea Vaccaro) ha aperto al pubblico ieri sera il «Complesso Museale» dell’Arciconfraternita dei Pellegrini, situato all’interno dell’ospedale della Pignasecca. Un museo atipico: vi confluisce la chiesa superiore (la santissima Trinità del ‘700 opera di Carlo Vanvitelli) contenente importanti dipinti, oltre all’opera di Farelli (primo altare a destra), la Crocifissione di Andrea Vaccaro (terzo altare a sinistra) e altri grandi quadri. Più sotto vi si trova la cinquecentesca chiesa di Santa Maria di Materdomini (che contiene la famosa statua inginocchiata (unica presente a Napoli e tra le poche in Italia) opera di Michelangelo Naccherino della fine del 500, la Madonna con bambino di Francesco Laurana del 1400, le statue lignee di fine 500 e ancora più sotto la Terra Santa del ‘700 dove venivano seppelliti i confratelli in piedi all’interno di nicchie chiuse da dipinti. Attualmente è possibile visitare un esempio di cadavere mummificato. Del complesso architettonico fa parte anche il maestoso Coro, con gli stalli in radica di noce, alle spalle dell’altare della Trinità dove avvengono le votazioni dei confratelli e dove anticamente avvenivano le vestizioni. Da segnalare anche l’Archivio storico privato, che risulta essere il più importante dopo quello del Banco di Napoli, per alcuni documenti in esso contenuti, come alcune memorie inedite della Repubblica Napoletana del 1799.
Alcune opere custodite nel museo. Le visite avvengono per prenotazioni. Il costo del biglietto è: 5 euro per gli adulti e 3 per i giovani al di sotto dei 18 anni e gli over 65

«Con questo restauro - ha detto il commissario dell’arciconfraternita, Oreste Ciampa - vogliamo dare un segno alla città e a questo quartiere dove mancano sicurezza e arredo cittadino, allo scopo di riqualificare il territorio». Impegno ribadito ieri mattina anche da Sepe a sacerdoti e laici riuniti per l’annuale convegno di programmazione: «La Chiesa non deve essere guardata solo attraverso gli occhiali scuri dei casi scandalosi, che pure avvengono, ma nel suo più ampio cammino di santità». Stupita il soprintendente per il polo museale, Lorenza Mochi Onori: «Una realtà straordinaria che mi aiuta a scoprire l’immenso patrimonio culturale di Napoli».



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news