LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

NAPOLI — Motivazioni del Tar: ecco perché al Madre si può anche ballare
corriere del mezzogiorno 17 giu 2010 Napoli





Il Tar della Campania ha accolto il ricorso presentato dalla fondazione Donnaregina per le Arti contemporanea. In pratica il ricorso del Museo Madre avanzato nell’ambito della querelle relativa all’utilizzo degli spazi museali per eventi serali, partita con i blitz della polizia municipali. Spazi per i quali — dice la sentenza — c’è una agibilità certificata dai vigili del fuoco non vincolabile all’attività museale piuttosto che ad una attività di intrattenimento.
Una delle serate danzanti al Madre; dopo il blitz dei vigili il Museo ricorse al Tar che gli ha dato ragione

Ricostruisce la vicenda Edoardo Cicelyn, direttore del Madre, ricordando che «il verbale della commissione di vigilanza redatto dopo il sopralluogo dell’aprile 2009 con esito favorevole per il museo conteneva la prescrizione della non contemporaneità. Nonostante la mia opposizione in sede di sopralluogo e verifica dello stato dei luoghi e dei documenti richiesti— ricorda— sia i vigili urbani, sia l'ingegner Capuozzo del Comune ritennero tale prescrizione necessaria. A nulla valse la mia obiezione sull’illogicità del provvedimento, visto che le norme speciali che regolano la discoteca sono ovviamente scritte per la discoteca. Mi venne risposto che, insistendo, rischiavo solo di ottenere la prescrizione di eseguire in tutto il museo i lavori di messa in sicurezza suppletiva realizzati nella sala polivalente».

Nel 2009 per il Madre è stato lanciato un appello via internet e raccolte molte firme anche dall’estero— alcune di rango— che chiedevano l’abolizione di questa prescrizione, poi è arrivata la sentenza del Riesame che sostiene che il museo ha subìto una persecuzione politica e con la quale viene restituto l’uso della sala. «A ottobre parte il ricorso al Tar e oggi arriva la sentenza che abroga il divieto alla contemporaneità dell’attività di discoteca con quella museale. Anche il Tar — osserva il direttore— scrive che l’autorità aministrativa è andata oltre il lecito, osservando che si trattava evidentemente di scelte di politica culturale più o meno condivise».

Cicelyn resta imputato in un processo che si aprirà il 20 settembre, dove è accusato del reato di discoteca abusiva.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news