LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA - Scala occupata a Milano lavoratori in piazza a Roma tutti insieme contro il decreto
LEANDRO PALESTINI
MERCOLEDÌ, 23 GIUGNO 2010 LA REPUBBLICA Spettacoli








Battaglia alla Camera per l´ultimo atto del decreto legge sulle fondazioni liriche



Braccio di ferro alla Camera dei deputati, per l´ultimo atto del decreto legge sulle fondazioni lirico sinfoniche. Quello che porterà drastici tagli alla lirica, che cambierà i connotati ai teatri d´Italia. Il governo ieri ha provato a "blindare" il decreto con la fiducia, ma l´opposizione ha subito minacciato di ricorrere all´ostruzionismo. La maggioranza ha ovviamente i numeri per varare il contestato provvedimento (già licenziato al Senato), ma sconfinando verso la mezzanotte l´opposizione ha fatto capire che avrebbe fatto le barricate in aula, allontanando il voto finale (scontato) accendendo però i riflettori sull´impopolare decreto Bondi. Prova di forza rinviata: oggi si saprà se il governo vuole mettere la fiducia. «Un governo che mette la fiducia anche sul decreto sulle fondazioni liriche è un governo di cartapesta. Autoritario fuori, inesistente dentro» è il commento del senatore Vincenzo Vita (Pd). «Protestare contro il decreto Bondi per il riordino delle fondazioni lirico-sinfoniche è legittimo, ma per me resta incomprensibile» dice Francesco Giro, sottosegretario ai Beni culturali. Dall´Italia dei Valori, Pierfelice Zazzera, capogruppo in Commissione Cultura, accusa il ministro Bondi di essere «di fatto commissariato da Tremonti».
«No al decreto infame». Questa la scritta apparsa ieri sera su di uno striscione appeso sulla facciata della Scala, subito dopo l´assemblea generale tenuta dai lavoratori nel foyer del teatro. Un´occupazione simbolica. Dopo lo sciopero di lunedì, che ha fatto saltare la seconda rappresentazione del Faust di Gounod, le proteste contro la riforma delle fondazioni lirico sinfoniche ora sembrano coinvolgere pure il sovrintendente Stéphane Lissner e il sindaco di Milano, Letizia Moratti. «Continueremo a lavorare con il governo su una politica che sappia valorizzare il Teatro alla Scala», garantisce la Moratti. Ma Sials e Cgil hanno indetto uno sciopero che oggi farà saltare la terza rappresentazione del Faust. La protesta dilaga. Teatri chiusi ieri sera in tutta Italia. È saltato il concerto di chiusura del Maggio Fiorentino. Se il decreto passa, gli scioperi rischiano di bloccare le stagioni estive di Caracalla, San Carlo, Santa Cecilia. In forse le tournée dei prossimi mesi della Scala, a partire da Napoli e Buenos Aires.
Il ministro Sandro Bondi, che in un´intervista alle pagine milanesi di Repubblica ieri ha cercato di placare gli animi, giurando che «il decreto non taglia i fondi alle fondazioni, tantomeno alla Scala», non viene creduto. Ieri pomeriggio, davanti al ministero dei Beni culturali a Roma, decine di lavoratori dei teatri lirici di tutta Italia hanno cantato l´inno di Mameli e il Rigoletto di Verdi. Molti gridavano pure «buffone, buffone». «Continueremo le lotte finché questo decreto con verrà modificato» minaccia Francesco Melis della Uilcom. La protesta è stata replicata davanti alla Camera dei deputati, dove era all´esame il provvedimento. Nascono nuove forme di protesta. Ieri, a Venezia, i lavoratori della Fenice hanno scelto di fare una prova aperta e gratuita del Giro di vite di Benjamin Britten preceduta da una performance sui gradini del teatro (poi il dibattito sui temi della riforma delle fondazioni). E domani, alla prova generale della Scala del balletto Romeo e Giulietta, aperta ai cittadini, verrà chiesto un contributo per i lavoratori precari.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news