LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La Corte dei Conti: per la sede della Congregazione ristrutturazione fuori norma
MEO PONTE FRANCESCO VIVIANO
MERCOLEDÌ, 23 GIUGNO 2010 LA REPUBBLICA - Cronaca



Zampolini: l´ex ministro comprò il palazzo di Propaganda Fide a prezzo stracciato, 4 milioni invece di 8

Ai pm nuove intercettazioni di Lunardi

Venti telefonate con Balducci & co. Sepe: no all´interrogatorio a Perugia


La procura di Roma reitera la richiesta di custodia cautelare per gli indagati



dai nostri inviati
PERUGIA - Dall´inchiesta sul G8 e sul "sistema Balducci-Anemone" spuntano fuori le inedite intercettazioni dell´ex ministro alle Infrastrutture, Piero Lunardi (indagato per corruzione insieme al cardinale Crescenzio Sepe) che aggravano la sua posizione. Oltre venti telefonate, registrate dai carabinieri del Ros, che intercettavano le utenze telefoniche di Angelo Balducci e degli altri indagati (per i quali proprio ieri la procura di Roma ha reiterato la richiesta di custodia cautelare). È la prima volta che si apprende delle conversazioni tra l´ex ministro, Balducci ed altri esponenti del gruppo di funzionari pubblici e imprenditori edili che gestivano i grandi appalti del G8, dei Grandi Eventi, dei 150 Anni dell´Unità d´Italia.
Presto le trascrizioni di queste telefonate saranno esaminate dai pm di Perugia, Alessia Tavernesi e Sergio Sottani che, se le riterranno utili alle indagini, dovranno chiedere al Parlamento l´autorizzazione per utilizzarle. Oltre all´acquisto a prezzo "stracciato" del palazzetto di via dei Prefetti, venduto da Propaganda Fide e quindi dal Cardinale Sepe a Pietro Lunardi, potrebbero spuntare fuori altre novità. E che si trattasse di un prezzo di favore (720 metri quadrati per poco più di 4 milioni euro. In cambio, secondo l´accusa, il ministro avrebbe dato contributi statali per cinque milioni di euro a Propaganda Fide per la ristrutturazione di un museo Vaticano mai completato), lo conferma anche l´architetto dell´imprenditore Diego Anemone, Angelo Zampolini, che a verbale ha dichiarato che il suo valore era di almeno 8 milioni di euro.
Dalla relazione della Corte dei Conti agli atti dell´inchiesta emergono inoltre nuovi dettagli sulla ristrutturazione del palazzo di Propaganda Fide, in piazza di Spagna a Roma: non solo vennero svolti solo in parte, ma quelli eseguiti furono fatti senza rispettare in pieno la normativa vigente e, in alcuni casi, non rispettandola affatto.
Intanto il cardinale Sepe, attraverso il suo avvocato, Bruno Von Arx ha fatto sapere che ieri hanno cercato di contattare i pm di Perugia senza riuscirci. Aggiungendo che il suo assistito vuole rispondere «ma al nostro giudice naturale, che non è quello di Perugia». Sulla rogatoria internazionale chiesta per Propaganda Fide, la risposta di von Arx è: «Ci fa addirittura piacere. Questo significa che hanno costruito l´ipotesi di reato senza neppure essere in possesso della documentazione». Una conferma, per il penalista, che «il reato di corruzione non sta da nessuna parte».
Ieri a Perugia Daniele Anemone, fratello di Diego, è andato in procura per la copiatura del contenute dell´hard disk di due dei suoi computer sequestrati durante l´indagine e dove fu trovato anche il famoso "libro mastro" di Diego Anemone dov´erano annotati i 412 nomi di personaggi eccellenti che a vario titolo si erano fatti ristrutturare gli appartamenti dall´imprenditore romano. E sempre ieri il gip di Perugia, Massimo Ricciarelli, ha disposto il divieto di lavorare con la pubblica amministrazione per otto mesi per le società "Salaria Sport Village" e "Sportiva Romana" . Una decisione che segue quella presa nei giorni scorsi quando il gip respinse il commissariamento delle aziende di Anemone, vietando però alle società di avere rapporti con la pubblica amministrazione



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news