LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MARCHE- “La Soprintendenza ci risponda”
23 giugno 2010 CORRIERE ADRIATICO



Giù le mani da San Rocco: ancora appese le lenzuola di protesta contro i lavori




Monterubbiano Chiosco sì, chiosco no. Chiosco sì. Alla fine la volontà dell’amministrazione comunale di Monterubbiano di costruire una pizzeria all’interno del giardino San Rocco ha avuto la meglio. La ditta Francucci di Treia (Mc) ha avviato i lavori che fra qualche mese dovrebbero garantire una nuova struttura ricettiva che andrà a migliorare l’attrattiva turistica del paese. Paese che da anni gode del riconoscimento della bandiera arancione, marchio di qualità turistico ambientale del Touring Club Italiano, ma che non era ancora dotato di una pizzeria nel capoluogo. Secondo il progetto della giunta Pagliarini con la realizzazione del nuovo chiosco si va a colmare questa lacuna, lacuna che più volte era stata fatta notare dalla stessa popolazione, specie dai più giovani. Il sindaco è convinto che l’opera avrà anche l’importante finalità sociale di attrarre i ragazzi locali, non più costretti a migrare verso la costa per godersi le serate estive o più semplicemente per mangiarsi una pizza. Pur se risulta difficile stabilire le rispettive entità degli schieramenti il paese è comunque diviso sulla vicenda.

Se ne può accorgere chiunque, anche un semplice turista che arriva per la prima volta in questi giorni a Monterubbiano dove trova appesi sulle finestre di diverse abitazioni dei lenzuoli con la scritta “Giù la mani da San Rocco”. Sono i residenti contrari all’iniziativa dell’amministrazione, come contrario è il Comitato spontaneo cittadino, che seppur ancor privo di un’identificazione formale, sta portando avanti la sua battaglia contro la deturpazione del parco, luogo simbolo del comune della Valdaso. Gli esponenti del comitato ribadiscono la loro ferma posizione. “Abbiamo fatto tutto quello che potevamo, portato avanti la battaglia con ogni forma possibile, purtroppo a quanto pare non è bastato. Adesso aspettiamo che qualcuno ci fornisca delle risposte, tipo la Soprintendenza che sembra proprio abbia concesso un giudizio favorevole alla nuova costruzione a dir poco frettoloso. Quello che è certo è che non ci lasciamo intimorire e proseguiremo lungo la nostra strada. I lenzuoli a difesa del parco rimarranno appesi ancora a lungo”. Membri del comitato che non credono all’amministrazione quando dice di aver realizzato un luogo di ritrovo per ragazzi. “Non è assolutamente come loro vogliono far credere, ma si tratta di una pizzeria in mano a dei privati che organizzeranno degli eventi nel giardino storico del paese”. Polemica anche sul mancato confronto, negato dalla maggioranza. “Nell’ultima seduta del consiglio comunale – informa uno dei membri – la minoranza, da cui noi siamo totalmente autonomi, ha presentato un’interrogazione perché prima non si era mai potuta affrontare una discussione sul chiosco. Le risposte fornite dall’assessore Ciucani sono state alquanto evasive. Forse non si ha voglia di parlarne perché mancano gli argomenti o forse perché dietro tutto questo mistero si nascondono altre motivazioni che non debbono emergere”.

Infine i rappresentanti del comitato hanno puntualizzato che la costituzione dell’associazione non è avvenuta per la vicenda del chiosco, ma esistevano da prima. “Siamo un gruppo di persone che si batte per avere una diversa democrazia a Monterubbiano, vogliamo chiarezza nell’iniziative di chi ci governa. La questione di San Rocco non è che un punto delle nostre battaglie, che certo ci ha coalizzato parecchio, ma non rappresenta il solo motivo della nostra unione”.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news