LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Modena. Il futuro di piazza Matteotti
Stefano Luppi
Gazzetta di Modena 26/6/2010

Sitta difende il progetto-garage
L'assessore: «Fattibilità? Per i privati un investimento conveniente»

«Sono ottimista sulla riqualificazione di piazza Matteotti» Così l'assessore all'urbanistica Daniele Sitta ostenta fiducia il giorno dopo la presentazione pubblica del progetto modificato dalla grande firma di Mario Botta. Crede che oggi si sia più vicini alla sua realizzazione. «Se anche fosse vero quanto dice il comitato contrario - spiega l'assessore - ossia che solo il 5% dei residenti acquisterebbe un posto, saremmo a posto: in centro ci sono 5mila ztl verdi e 2700 posti-auto, dunque mancano 2300 posti e il 5% porta a 115, circa quelli previsti in Matteotti».

I calcoli servono all'assessore per spiegare come a un privato potrebbe convenire investire 5 milioni di euro metà per la piazza, con parte in minerale, fontana e giardino per il palazzo INA Casa sul fondo, e metà per il parcheggio sotterraneo - per la realizzazione. «Venderemo tra i 100 e i 130 posti auto e box, dai 50mila euro in giù. Se i garage fossero appena 100 ci sarebbe già la copertura dell'intero costo del cantiere, ma la cifra totale di rientro sarà maggiore. Puntiamo anche a tenere più basso possibile il costo di ogni singolo posto e ricordo che nel vicino parcheggio all'ex Odeon i parcheggi sono venduti a 70-80mila euro, mentre all'ex Adriano li abbiamo venduti a 36mila euro». Il bando, pronto nel 2011, conterrà tutte queste indicazioni: «Ovviamente - continua - se al bando non si presenterà nessuno il progetto non si farà e il Comune, qualora dovesse trovare fondi, farebbe una leggera ristrutturazione. Ma sono convinto troveremo privati interessati. Ci avrebbe fatto piacere anche capire le esigenze dei residenti, ma è prevalso il pregiudizio da parte loro, comunque il garage a un piano sarà più sicuro e in più eviteremo problemi con sicuri ritrovamenti archeologici romani». Due giorni fa Mario Botta, essendo l'area sotto tutela, ha incontrato a Bologna la direttrice regionale del Ministero dei beni culturali Carla di Francesco e la soprintendente Paola Grifoni: «Ho trovato Botta - spiega quest'ultima - molto piacevole e non c'è stato alcun irrigidimento come invece accade con altre grandi firme, dunque penso che arriveremo a concludere dal nostro punto di vista. Abbiamo chiesto di evidenziare il tratto originario della vecchia spina edilizia demolita, anche se i disegni e le basse siepi di cui abbiamo parlato non saranno esposte sulla via Emilia così come lo erano invece le case. Abbiamo anche chiesto a Botta di allargare il ponte che conduce nel giardino sul retro e di ripensare il tipo di recinzione che delimita quest'ultimo. Occorre mantenere sulla piazza l'idea della continuità storica».



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news