LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LIVORNO. Il grattacielo costruito per dare lavoro a tanti operai
VALERIA CAPPELLETTI
DOMENICA, 27 GIUGNO 2010 IL TIRRENO -

E’ una delle tante curiosità dell’edificio progettato da Michelucci




Ventisette piani, più di 120 appartamenti, il grattacielo di piazza Matteotti è stato il terzo a essere costruito in Italia dopo la Torre Velasca e il Pirellone di Milano. Ieri mattina, in occasione dell’uscita del libro “Giovanni Michelucci e la città verticale: il grattacielo di Livorno” in allegato con Il Tirreno, si è svolta una visita all’interno del monumentale edificio. A illustrare gli aspetti architettonici, davanti a un nutrito gruppo di curiosi, l’autrice del volume Francesca Luseroni, insegnante di geografia, una laurea in lettere. A dare man forte alla scrittrice livornese, Dario Matteoni che dirige la collana “Su e giù per Livorno”. Collana che ha promosso quattro volumi usciti ogni venerdì con il quotidiano, l’ultimo riguarda proprio il grattacielo di piazza Matteotti. «Questa struttura riveste un ruolo molto importante per la nostra città - racconta l’autrice - Sebbene la sua costruzione, avesse suscitato fin da subito grandi polemiche, perché in Italia c’era l’idea diffusa di creare edifici bassi, la motivazione principale che portò alla realizzazione fu l’elevato numero di operai che avrebbero lavorato alla sua costruzione». Il grattacielo ebbe una gestazione molto lunga, le fondamenta furono poste nel 1956 ma solo nel 1966 fu portato a termine. A progettare l’edificio Giovanni Michelucci. Ogni sua costruzione doveva essere luogo di aggregazione, per questo il grattacielo è dotato di un passaggio che collega piazza Matteotti a via Montebello. L’edificio venne pensato per ogni estrazione sociale: «Esistono tipologie diverse di appartamenti, dai 5 vani ai monolocali, perché tutti potessero abitarci». All’interno, pavimenti in mattonelle nere e decorazioni in legno ne evidenziano l’eleganza ma non solo, forte è la sensazione di trovarsi in un labirinto con corridoi che si intrecciano: «Anche questa era una caratteristica delle costruzioni di Michelucci, alla base c’era l’idea di muoversi, di non restare mai fermi».



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news