LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA - «Salviamo Sant’Agnese». Crepe e infiltrazioni hanno reso inagibili molti spazi della basilica
Maria Egizia Fiaschetti
CORRIERE DELLA SERA 27 giu 2010 Roma





Una miniera di capolavori stratificati nel tempo: qua i resti tardo-imperiali, là la basilica onoriana, fondata da papa Onorio I nel VII secolo dopo Cristo. E poi il mausoleo di S. Costanza, raro esempio di edificio cristiano a pianta centrale, le catacombe, i mosaici: un unicum di arte sacra, racchiuso nel complesso monumentale di S. Agnese fuori le Mura. Tappa di rito per turisti e fedeli se non fosse che, da circa un anno, molti spazi sono inagibili: dissesti, crepe, infiltrazioni avanzano insidiosi nell'ala compresa tra la fabbrica medievale e lo scalone di Giulio II. Le spese di restauro (l'ultimo è del 1933) sfiorano il milione e mezzo di euro, motivo per cui il parroco ha deciso di lanciare una colletta: «Con la cifra stanziata dal ministero dei Beni culturali (250 mila euro di fondi Arcus ndr) – spiega don Franco Bergamin – abbiamo tamponato le emergenze, provvedendo alla messa in sicurezza».

Per il maxi intervento – alle opere di consolidamento si aggiunge il recupero degli affreschi duecenteschi scoperti nel sottotetto – ne servono molti di più. Tant'è: se le risorse pubbliche languono, non rimane che appellarsi alla generosità dei singoli. La campagna «Salviamo S. Agnese» si rivolge ai parrocchiani e non solo: «Abbiamo già superato i centomila euro – racconta don Franco – con contributi da tutta Italia e alcuni anche dall'estero». Donatori di passaggio, devoti, turisti ammaliati dal genius loci. E chissà che a vincere la gara di solidarietà non sia proprio la Web community: «Apriremo presto un gruppo su Facebook – il religioso non fa mistero della dimestichezza con il social network – per diffondere il tam-tam e ampliare la rete di sostegno».

Le offerte continuano ad affluire nelle forme tradizionali (in contanti, tramite versamento postale o bancario), ma si confida molto nella beneficenza online. L'auspicio è che le istituzioni rispondano: «Se il governo non ha fondi sufficienti – è la preghiera di don Franco – ci aiuti a trovare sponsor privati o altri tipi di finanziamento». La sua ipotesi è quella di «coinvolgere una grossa fondazione o la rete di imprenditori locali». Contribuire al restauro del complesso basilicale avrebbe, infatti, un doppio appeal: come esempio di responsabilità sociale e in difesa della cultura. Sì, perché le recenti scoperte al piano superiore hanno rivelato affreschi di pregio, databili al XIII secolo: una crocifissione, Gesù tra gli apostoli e figure angeliche. Di più: sul lato orientale sono emersi frammenti di un Cristo in trono, riconducibile all'artista romano Pietro Cavallini, attivo anche nelle basiliche di San Paolo fuori le Mura e di Santa Maria in Trastevere.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news