LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VICENZA — Federalismo demaniale, le caserme fanno gola
Andrea Alba
corriere del Veneto 29 giu 2010 Vicenza




Dalla Pluto ai torrenti i primi «regali» di Roma

Cinque milioni e seicentomila euro per la Base Pluto di Longare. E un milione e mezzo per il grande opificio di via dell’Artigianato, a Villaverla. Sono alcuni dei circa 150 beni demaniali che dovrebbero passare presto dal patrimonio dello Stato a quello dei Comuni vicentini, grazie al «federalismo demaniale».

Spulciando nell’elenco si scopre che l’ex «Casa del Fascio» di Barbarano vale più dell’antica Strada degli Scarubbi di Posina, quella transitabile anche con l’automobile per scendere dal rifugio Papa, sul monte Pasubio: 440 mila euro contro 400 mila 600 euro. Ed un rifugio antiaereo può valere meno di mille euro: capita ad esempio con quello sul monte Ponsolino, a Marostica. Il bene più a buon mercato è un terreno a Covolo di Primolano (Cismon): appena un centinaio di euro. «Ma l’elenco è ancora provvisorio - avverte il senatore Paolo Franco, Lega Nord - da qui a settembre i vari ministeri potrebbero ancora avocare a sé questi immobili». Il Comune di Vicenza nei giorni scorsi ha incassato il «sì» governativo del trasferimento della parte sinistra dell’aeroporto Dal Molin al Comune. Pierangelo Cangini, assessore berico al Patrimonio, è comunque prudente: «Elenchi ufficiali, definitivi, ancora non ce ne sono. Lo Stato non li ha comunicati. Poi, oltre all’area del Dal Molin per il parco che è ormai cosa fatta, a noi interesserebbe palazzo Barbaran Da Porto: purtroppo però pare che l’immobile non sarà disponibile, di fatto non è ancora chiaro se i beni culturali potranno essere trasferiti o meno. Né se lo Stato darà dei fondi per valorizzarli».

Il municipio vicentino guarda con interesse anche alle caserme: «Ma l’unica libera, quella di Borgo Casale, l’ha presa la Provincia - continua Cangini - si potrebbe poi pensare pure al passaggio della ex Scuola allievi di pubblica sicurezza di Santa Maria Nova, ma pare non sia più dello Stato». Fra i siti militari, nell’elenco provvisorio diffuso nelle scorse settimane vale 5.582.000 euro il sito «Pluto» di Longare, già base Usa che si ritiene ospitasse testate nucleari durante la Guerra Fredda, tutt’ora in uso agli americani. Caserme a parte, comunque, il patrimonio di Vicenza città potrebbe essere arricchito da una serie di altri siti di sicuro interesse, a prescindere dal valore: oltre ad un fabbricato in Contrà Stalli 19, valutato 552 mila euro, spiccano il terreno dell’ex tramvia tra Vicenza e Noventa Vicentina (223 mila euro), il Centro diurno per anziani di via della Produttività (144 mila euro) e l’ex area di addestramento di via Ca’ Tosata, sul Bacchiglione (120 mila euro circa). Guardando al resto della provincia si contano a decine i trasferimenti di alvei di rogge, torrenti, fiumi e scoli demaniali, magari con fabbricati annessi, spesso valutati poche migliaia o addirittura centinaia di euro. Il più importante, in termini di valore, è lo stabile sull’ex alveo del torrente Giaron Ciechi a Pedemonte (300 mila euro). Ma ci sono anche gli opifici: oltre a quello di Villaverla c’è quello di via Ponte Pilo a Cogollo, valore 391 mila euro. E mentre Gallio, in linea con la vocazione turistica, potrebbe ricevere un appartamento con posto auto, a Schio dovrebbero spettare tre rifugi antiaerei, tra cui quello sotto il Castello, e a Valdagno ed Arzignano due aree con i poligoni di tiro a segno.

Ma tutti i trasferimenti vanno al «condizionale», come la caserma Monte Grappa di Bassano il cui effettivo passaggio al Comune è in forse: «I siti trasferiti potrebbero ridursi perché i diversi ministeri hanno tempo fino a settembre per dire quali possano essere funzionali al loro operato, quindi da non cedere - precisa infatti il senatore Franco, vicepresidente della commissione per l’attuazione del federalismo fiscale - Ne parleremo sabato mattina alle 9.30 al Viest Hotel di Vicenza, in un incontro aperto a tutti i sindaci vicentini».





news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news