LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

GENOVA - Carlo Felice, la sfida degli orchestrali: "No alla cassa integrazione, siamo pronti a lavorare gratis"
GIOVED, 29 LUGLIO 2010 LA REPUBBLICA - Genova


Tensione tra i 300 dipendenti dellente lirico: "Il governo ci ha scaricati"

siamo pronti a lavorare gratis, pur di scongiurare la cassa integrazione in deroga. Alcuni musicisti del teatro Carlo Felice si fanno avanti e lanciano la proposta choc. Noi vogliamo lavorare nel nostro teatro, vogliamo avere un futuro, siamo pronti a sacrifici. Ad alcune condizioni, per, aggiungono.
La situazione nera per i dipendenti: non solo lo stipendio di luglio sar pagato almeno la prossima settimana, ma di quello di agosto non c certezza. Non si sa neppure se arriver. Ieri in teatro cera grande preoccupazione, rimbalzavano mail sui computer dei dipendenti per saperne di pi, per capire che fare e come farlo, si consultavano i sindacati.
Le condizioni dei lavoratori sono chiare, per, per lavorare gratuitamente nei prossimi mesi: Vogliamo che il sovrintendente Giovanni Pacor e il consiglio damministrazione ci spieghino perch le banche non prestano pi i soldi al teatro, e siamo ridotti cos. Vogliamo sapere perch il commissario se n andato se la situazione dei conti davvero "drammatica" come dichiarano e poi, soprattutto, perch i tanto ventilati sponsor non si sono ancora visti, incalzano i lavoratori.
La possibilit che la Fondazione teatro Carlo Felice possa ricorrere alla cassa integrazione in deroga, unopzione che n i lavoratori n i sindacati del teatro si aspettavano. Il Comune ha gi valutato la possibilit e la Regione, con lassessore alle Politiche del Lavoro Enrico Vesco, ha dato la sua disponibilit tecnica a concederla, anche se si tratterebbe di una "prima", proprio come era accaduto per i portuali della Compagnia Unica. E i lavoratori del teatro dovrebbero seguire corsi di aggiornamento mirati.
Il ministero socio fondatore del teatro, cos come il Comune e la Regione: lo sa che ci vogliono mettere in cassa in deroga? Cosa ne pensa? Tanto valeva rimanesse il commissario se qui non si sa gestire la situazione, tuonano i dipendenti del teatro.
Lo sconcerto e lapprensione prevalgono nei 300 lavoratori e cos si fanno avanti le masse artistiche e decidono di offrirsi volontarie, una volta ricevute le risposte alle questioni che sollevano, per portare avanti senza compenso la vita del teatro. Almeno fino alla fine di dicembre. Giro di boa, sul futuro del teatro sar il consiglio damministrazione di sabato, la relazione delle Deloitte & Touche dovrebbe dare il via libera alla "exit strategy" della fondazione.
(m. bo.)



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news