LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA - Piedimonte Matese. Abusi edilizi e scempi di zone paesaggistiche
Gianfrancesco DAndrea
04/08/2010 IL MATTINO



Piedimonte Matese. Abusi edilizi e scempi di zone paesaggistiche: ennesimo blitz, ieri mattina, da parte dei carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese, finalizzato a contrastare una piaga che, soltanto dallinizio dellanno, ha visto moltiplicarsi incredibilmente gli interventi delle forze dellordine e continua a ferire, giorno dopo giorno, il paesaggio e il patrimonio naturalistico dellarea protetta del Matese. I controlli dei carabinieri si sono concentrati fra i comuni dove il fenomeno particolarmente diffuso, ma anche nelle aree boschive o su quelle della fascia pedemontana del massiccio montuoso, che sono le pi sensibili dal punto di vista ambientale. A SantAngelo dAlife, infatti, i militari della locale stazione hanno scoperto un fabbricato in fase di costruzione, destinato probabilmente a uso abitativo, ma realizzato in assenza delle previste concessioni edilizie e per di pi in una zona sottoposta a severi vincoli normativi, finalizzati alla tutela del paesaggio. Limmobile finito sotto sequestro, mentre il proprietario e il responsabile della ditta edile esecutrice dei lavori sono stati denunciati a piede libero alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. Dallinizio del 2010 sono pi di trenta le strutture e i cantieri edili a cui sono stati posti i sigilli perch completamente abusivi o anche perch aperti in totale dispregio delle norme vigenti in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro. Di frequente, sono state accertate anche diverse irregolarit per quel che riguarda limpiego di manodopera clandestina o lassunzione in nero di forza lavoro locale. Circa una cinquantina le persone deferite allautorit giudiziaria, nel 2010, e ritenute responsabili delle violazioni, mentre lammontare di tutti gli immobili sequestrati si aggira intorno ai due milioni di euro. I comuni dove il fenomeno particolarmente diffuso sono quelli di SantAngelo d'Alife, Piedimonte Matese, Ailano, Raviscanina, Valle Agricola, Prata Sannita, Alife, Dragoni e Alvignano: nessun discrimine, quindi, fra zone montuose, collinari o pianeggianti, ugualmente martoriate dal mattone selvaggio. Nonostante la rigidit del regime vincolistico, la commissione di abusi anche di notevoli proporzioni e la costruzione disinvolta di immobili destinati quasi sempre a uso abitativo sembra davvero una piaga difficile da estirpare sul Matese. Prima la legge Galasso, poi il regime vincolistico del piano territoriale paesistico, quindi listituzione del parco regionale del Matese hanno permesso, fortunatamente, di preservare nel tempo diverse zone naturalisticamente straordinarie, ma il pi delle volte gli stessi controlli delle forze dellordine non sono riusciti ad evitare del tutto la periodica recrudescenza del fenomeno.



news

11-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news