LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

UNIVERSITA' L'arte di Moratti
Arianna di Genova
Il Manifesto


La ministra Letizia Moratti deve avere qualche problema con la storia dell'arte.

Forse la considera puro dcor o forse ha difficolt di lettura quando si trova di fronte alle opere di artisti moderni o, peggio ancora, cos ostici come i contemporanei.

Perch mentre si accinge a cancellare ogni insegnamento di storia dell'arte dalle scuole superiori (tranne che nel liceo classico dove peraltro vengono dedicate pochissime ore alla materia) dall'altra parte si sta dando un gran da fare per togliere quell'inutile specializzazione anche dalle universit italiane (in effetti, pu essere d'aiuto alla Patrimonio spa e alle sue future svendite e cartolarizzazioni di monumenti vari e eventuali).

Al suo posto, va bene un indirizzo pi professionale, manageriale-aziendale, fonte di ben altro investimento statale sulla figura dello studioso: conservatore museale o sovritendente ai restauri.

L'accorpamento in un'unica laurea magistrale naturalmente volatilizza gli approndimenti, le competenze, la libert di ricerca (non necessariamente gli storici dell'arte debbono diventare tutti funzionari dei beni culturali) ma questo non rientra nelle prospettive di Letizia Moratti. Distruggere invece una originalit di un percorso di studi, appiattirlo entro confini prestabiliti, controllati, sembra essere l'obiettivo primario.

Al bando le fenomenologie, meglio poggiare i piedi su cose sicure, pi governative.

Ricercatori e professori si sono gi mobilitati con una lettera ma, come scrive Enrico Crispolti sull'Unit di domenica, a rischio l'autonomia di una disciplina, considerata un punto di eccellenza da tutti gli esperti mondiali e tra le pi gettonate in ambito umanistico.

Non esiste infatti soltanto l'ambito tecnologico quando si parla di storia dell'arte n tutela significa avere una schiera di funzionari con le medesime competenze circoscritte ma mantenere intatta la specializzazione in quella materia, tenere alta un'educazione all'immagine, in un mondo bombardato di icone televisive che pochi riescono a padroneggiare nei loro testi e sottotesti (e in molti subiscono passivamente), sarebbe una lezione di civilt.

Costruire una verit attraverso l'uso di un'immagine di fiction pratica che molti artisti contemporanei conoscono bene ma qualcosa che sapevano fare gli artisti pi smaliziati del Rinascimento o del Neoclassicismo.

A volte quella storia dell'arte ha prodotto contro-informazione, ha fornito un'altra versione dei fatti, estetici o di cronaca del momento.

Altre, ha appoggiato con la sua iconografia le seduzioni del potere. Sempre per ha alfabetizzato lo sguardo, individuale e collettivo, perch una societ che non sa pi vedere - n comprendere - destinata a una sorte povera e meschina.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news