LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sponsor privati, ciambella di salvataggio per i festival
ItaliaOggi, 15/09/04

Festival italiani a rischio, ma sponsor e pubblico li salvano. I finanziamenti pubblici diminuiscono ma i festival in Italia (un'ottantina hanno budget tra i 100 e i 300 mila euro) continuano a moltiplicarsi e a stare miracolosamente bene. A premiarli sono gli interventi dei privati, soprattutto le fondazioni bancarie e il pubblico, che fa aumentare la vendita dei biglietti. Gli sponsor li scelgono perch meno costosi di settori quali lo sport e perch sempre pi connotati, con un pubblico fidelizzato e ben profilato.
Lo dichiara a ItaliaOggi Andrea Romeo, fondatore di The culture business, societ bolognese specializzata in consulenze e servizi integrati per manifestazioni cinematografiche. Il trend negativo del finanziamento pubblico ha portato a una diminuzione drastica delle manifestazioni culturali, riferisce Romeo. Vengono tagliate sovvenzioni ministeriali e da parte di enti locali, tradizionalmente determinanti per la realizzazione dei festival. Nascono timori ma anche reazioni costruttive.
Tanti festival si sono aperti al mercato e ai contributi privati, dotandosi degli strumenti necessari per sedurre per gli sponsor. I festival hanno migliorato le campagne di comunicazione, riferisce l'imprenditore di Tcb, che ha raddoppiate in due anni il proprio giro d'affari, superando i 500 mila euro con un totale di oltre 300 mila euro nell'attivit di fund raising per i festival, 125 mila euro in interventi di fornitura di servizi integrati e generando per i suoi fornitori un fatturato complessivo di oltre 160 mila euro. Le manifestazioni migliorano comunicazione commerciale e direct marketing, allontanandosi da un modello artigianale e volontaristico nella gestione dei festival.
Condizioni che fanno aumentare la risposta degli sponsor, mentre si espande il successo presso il pubblico. I festival valicano i confini del fenomeno di nicchia o per addetti ai lavori, continua Romeo, e il pubblico vive le manifestazioni come momento di incontro, informazione, intrattenimento ed disposto a pagare un biglietto, quota non irrilevante delle entrate in bilancio.
I festival pi gettonati sono quelli tematici, molto connotati dal punto di vista dei contenuti. A conferma della vitalit del settore, continuano a nascere nuove manifestazioni, rivolgendosi a target nuovi, per et, collocazione territoriale, orientamento culturale, sottolinea il manager di Tcb, mentre i partner entrano in progetti in corso di formazione, potendone influenzare le linee di sviluppo. Le aziende si aprono, sempre a giudizio di Romeo, all'universo culturale e cinematografico anche per la crisi economica e la riduzione dei budget per la promozione. Le manifestazioni cinematografiche fidelizzano cos il pubblico e consentono possibilit di contatto con target ben individuati e profilati.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news