LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LIGURIA - CARLO FELICE. Al lavoro ma senza stipendio
La Repubblica, 01-09-10, pagina 2 sezione GENOVA

IN UN Carlo Felice in cui «non ci sono i soldi per comprare un etto di mortadella», come asserisce il sovrintendente Giovanni Pacor, i sindacati - autonomi e non solo - rifiutano l' incontro con il Cda, rinviato a lunedì prossimo per l' assenza dei sindacati nazionali e, arringati dal leader della Fials Nicola Lo Gerfo, che chiama all' occupazione del teatro, ricoprono di fischi, ironici applausi e parole grosse Marta Vincenzi, che arriva pronta a presentare, numeri alla mano, la situazione di un teatro a cui le banche non fanno più alcun credito.E oggi, primo settembre? Cosa succede se davvero non ci sono più soldi,e il teatro dovrebbe riaprire dopo le ferie? «Tutti a teatro, non possono chiuderlo, entriamo, occupiamo e ci prendiamo gli strumenti. Questi usano la cassa per poi licenziarci e chiudere il Carlo Felice. Se ne devono andare, ci vuole il commissario!», urla Lo Gerfo, motivando che non si sono rispettati i tempi corretti della convocazione, che insomma, bisogna andare al 6 settembre. La Vincenzi arriva in quel momento, e i fischi e le voci tenorili e da soprano si alzano in insulti. «Vengano pure, chi li ferma? Nessuno chiude il teatro. Ma soldi non ce ne sono, e ammesso che ci siano ancora quindici giorni per chiedere la cassa in deroga, che può diventare retroattiva da oggi, gli stipendi sono il meno - attacca più tardi Giovanni Pacor, sovrintendente - Non possiamo pagare contributi, né altri costi fissi: per questo ci sono rischi penali. Che lavorino, da fare non manca. Ma soldi non ne abbiamo, almeno ora». Ma l' incontro salta, l' auditorium, tranne per qualche iscritto alla Cgil, unica sigla disponibile, resta vuoto. Ha le lacrime agli occhi dalla rabbia e dalla delusione, Marta Vincenzi. «Sono indignata, davvero: io che sono sempre dalla parte dei lavoratori, che ho scritto ad ognuno di loro per spiegare cosa sta accadendo, ma anche cosa vogliamo fare per rilanciare il teatro, mi sento dire che vogliamo chiuderlo, questo Carlo Felice, che vogliamo fare i padroni. Ma lo sanno, cosa dicono? Ma sono nemici quelli che ti vogliono garantire mille euro almeno al mese per tre mesi, i più difficili, per rialzarci dopo, e sono amici quelli che ti tagliano il Fus e ti mandano allo sbaraglio? Ma come si fa?» E racconta: «Io, insieme all' assessore al Bilancio Miceli sono andata dal presidente della Carige Berneschi a chiedere per favore che ci mettesse a disposizione i fondi per pagare gli stipendi di luglio, perché tutte le altre banche ci hanno abbandonato. Ma adesso si è proprio nel fondo del barile; basta ricordare che già nel 2009 è stato chiesto alla Carige di coprire i debiti di gestione con anticipi sul Fus del 2011 che è stato ridotto dal ministero del 13 per cento. Ora nessuno ci concede più anticipi». Renzo Fossati, direttore di staff, si spazientisce in maniche di camicia: «Un conto sono i fatti, un altro le opinioni. Le colpe si diano a chi si vuole, ma la verità è che i soldi non ci sono e a settembre non si prendono gli stipendi. A meno che qualcuno non ci dia 8 milioni. La "cassa" serve a noi, ma serve soprattutto ai lavoratori. Dovunque i sindacati la invocano, qui la si vive come l' anticamera del licenziamento, come un affronto. Ma io insisto: tra un ingegnere e un corista, se sono dipendenti, non c' è differenza». E il ministro Bondi? «L' ho cercato, dice che è impegnato fino al 15 settembre - ribatte la Vincenzi - Vorrei proprio capire chi ha a cuore il Carlo Felice, se noi o chi è sempre indisponibile».



news

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news