LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

BOLOGNA - Musei a pagamento solo per i turisti
FRANCESCA PARISINI
La Repubblica, 01-09-10, pagina 7 sezione BOLOGNA



FAREBBE pagare l' ingresso ai musei solo ai turisti, e non ai bolognesi e agli studenti. Davanti alla progressiva riduzione dei fondi suggerisce «uno sforzo d' immaginazione sulla progettazione». Sono i temi che Lorenzo Sassoli de Bianchi, presidente del Mambo e imprenditore, affronterà domani alla Festa dell' Unità per gli stati generali della cultura. Presidente Sassoli, il dibattito farà i conti coi tagli e le proposte del commissario Cancellieri, come reintrodurre il biglietto nei musei. Lei cosa ne pensa? «Sono d' accordo con il commissario, ma farei un distinguo. L' 80% dei visitatori del Mambo e del Morandi viene da fuori città, il resto sono bolognesi. I turisti si aspettano di pagare, anzi lo chiedono, altrimenti il valore del museo è sminuito. I cittadini, invece, lo pagano già, perché quel museo è sostenuto con soldi pubblici, quindi i loro. Un esempio. Il Morandi riceve 36mila visitatori l' anno, di cui 6mila bolognesi. Se agli altri facessimo pagare 5 euro, si ricaverebbero 150mila euro, più di quan:La nostra Mission: Progettiamo risorse per lo sviluppo eco nomico delle imprese, attra verso l' apprendimento emozio nale, potenziamo i talenti delle persone, promuoviamo la cultura del benessere come strumento di crescita to ci costa il museo. Un bell' introito». L' ex assessore Ronchi ha proposto un biglietto anche per il cinema in piazza. «Per la prima volta non sono d' accordo con lui. Il cinema in piazza ha una valenza sociale; è uno dei pochi momenti in cui la città si trova unita attorno a un evento che la qualifica. È un rito identitario e collettivo che non metterei a pagamento». E mettere a reddito contenitori come Sala Borsa? «Al Mambo lo facciamo già, affittando gli spazi non espositivi. Senza introiti come il canone del bookshop o del ristorante faremmo fatica a svolgere la nostra attività». Crede in un azionariato popolare per la cultura? «Esiste già: noi abbiamo gli amici del Mambo che versano 20 euro l' anno. Tutto serve. Queste iniziative sono più forti quando forte è il progetto culturaIl Commissario Annamaria Cancellieri e Lorenzo Sassoli de Bianchi le che si rivolge alla città. Se lo fa la Cineteca, vendendo le spillette, ha senso, perché la Cineteca ha un progetto ben riconoscibile dal pubblico». Non è solo una questione di soldi, ma anche di idee. «Vistii tempi, vanno ottimizzate le risorse dando priorità ai settori in cui la città è più forte. Ma credo anche che, se si è capaci di progetti forti, più facilmente s' attirano finanziamenti».



news

26-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 26 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news