LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ruspe sulle villette abusive sanato lo scempio di Fiesole
MARIO NERI
01 SETTEMBRE 2010 LA REPUBBLICA



DI FRONTE all' atto concreto del suo fallimento Giovanni Calabrese, 60 anni, non s' è le sentita di assistere a quei colpi di benna sulle sue aspirazioni da manager del turismo collinare toscano. Finisce fra graffi di ruspa, calcinaccie in una nuvola di polvere la storia dell' abuso edilizio più clamoroso del territorio fiorentino. Sette villette scoperte nel marzo 2004 su una collina di Ontignano, piccolo borgo di ulivie cipressi fra Montebeni e Campiobbi, zona completamente sottoposta a vincolo paesaggistico. Una specie di tabù ambientale per le mire della cementificazione fai da te. «Dopo sei anni finalmente abbiamo sanato questo scempio, la collina verrà ripristinata», esulta il sindaco Fabio Incatasciato. Realizzato da Calabrese attraverso la società Il Fortino, il villaggio vacanze era venuto su senza autorizzazioni, in spregio dei divieti imposti dal regolamento urbanistico del Comune e contro una legge regionale. E anche oggi, mentre esce alla chetichella per sfuggire alle domande dei cronisti, l' imprenditore avrebbe ripetutoa chi lo ha incontrato il ritornello di sempre: «Ero nel giusto, potevano restare essere sanate dal condono». In questi anni di battaglie legali ha sempre battuto sullo stesso tasto per difendersi dagli attacchi di Comune, vigili urbani e magistratura. La scappatoia per scardinare le leggi di tutela ambientale era arrivata per legge: il condono edilizio varato dal governo Berlusconi. I lavori erano andati avanti per mesi senza che nessuno se ne accorgesse. «Le ville sono, anzi erano, incassate nella collina, mimetizzate nel verde - dice il comandante dei vigili Paolo Cappellini - e il cantiere era stato nascosto dagli alberi fronzuti e da cataste di legna altissime». Calabrese voleva farne un agriturismo, un villaggio vacanze nel parco della villa. E quando fu scoperta era tutto pronto. Ogni alloggio una targhetta, la reception, luce, acqua, termosifoni, una piscina (che non verrà demolita perché prescritta), garage, una serra e perfino un centro benessere. «Arrivò una segnalazione da parte di un cittadino - continua Cappellini - noi denunciammo l' abuso alla procura e il pm Rodrigo Merlo aprì l' inchiesta» Un procedimento per molti mesi messo in crisi dal condono targato Berlusconi. «Calabrese, pur ammettendo gli abusi - spiega l' assessore all' urbanistica Marcello Cocchi - era convinto di farla franca dichiarando di aver ultimato le case prima del 31 marzo 2003, termine ultimo per rientrare nel condono. Solo grazie alle ricerche dei vigili urbani e alle foto aeree scattate dall' Istituto Geografico Militare, i magistrati hanno dimostrato che i lavori erano finiti in epoca successiva al 22 maggio 2003». Ora, ad ordinare la demolizione è stato il tribunale di Firenze in esecuzione della sentenza di secondo grado che ha anche condannato l' imprenditore in sede penale per abuso edilizio e danni all' ambiente. Ma i guai non sono ancora finiti. Nel frattempo Calabrese è finito di nuovo sotto inchiesta per bancarotta. Così, anche la villa vicina allo sfregio non è più sua. «Finirà tutto all' asta - allarga le braccia Lorenzo Gambi, curatore fallimentare nominato dal tribunale - lui per ora ci abita perché non ha un altro posto dove andare».



news

24-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news