LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - Ferrara neosoprintendente «Sognavo l'incarico qui ma va bene anche Ragusa»
LA SICILIA Venerdì 03 Settembre 2010 Caltanissetta, pagina 34



L'arch. Alessandro Ferrara si appresta a lasciare la Soprintendenza di Caltanissetta per raggiungere quella di Ragusa che dirigerà. «La mia nomina a Soprintendente per i beni culturali e ambientali della provincia di Ragusa - ha detto - è un incarico che mi riempie di grande gratificazione sebbene sarei omissivo se non ammettessi che lascio con grande rammarico il mio territorio, questa straordinaria provincia nissena che tanto mi ha dato e tanto ha da dare». Ha però aggiunto: «Non nascondo che avrei sognato di fare il Soprintendente proprio qui, a casa mia. Ritengo che le scelte effettuate a Palermo rispondano a criteri che vanno accettati, anche se qualcosa può lasciare perplessi».
L'arch. Ferrara ha poi parlato del nuovo lavoro che l'aspetta. «Il territorio di Ragusa - ha detto - è eccezionale. Mi inorgoglisce l'idea di dover coordinare tutte le iniziative finalizzate alla tutela, alla promozione e fruizione di un patrimonio storico, architettonico, paesaggistico, artistico e via dicendo di un valore inestimabile. Basti pensare alla straordinaria intensità di Ragusa Ibla, all'inimitabile barocco di Modica e Scicli, alle campagne divise da muretti a secco. Ho la fortuna di conoscere bene quel territorio e spero di potere operare nel migliore dei modi, consapevole della gravità del mio compito».
Non è comunque la prima volta che l'arch. Ferrara lascia Caltanissetta per un'esperienza extra-provinciale. È successo nel 2002 e nel 2003 quando - ha ricordato - «sono stato dirigente presso il servizio ispettivo dell'allora Dipartimento dei beni culturali, ambientali e dell'educazione permanente con un carico di lavoro che riguardava il controllo della sicurezza, della qualità e della fruibilità dei principali siti archeologici e museali dell'isola tra cui la Villa del Casale di Piazza Armerina, il teatro greco-romano di Taormina, i templi di Agrigento».
Ricorda anche che «come dirigente responsabile del servizio per i beni architettonici di Caltanissetta ho concentrato il mio lavoro sull'obiettivo di tutelare, restaurare, valorizzare e rendere fruibili i monumenti della provincia». Ha quindi affermato: «Spero di poter spendere ancora energie e speranze per la mia terra, ovunque mi trovi» ed ha rivolto «un saluto e un ringraziamento al Soprintendente Rosalba Panvini che tanto ha dato e tanto continuerà a dare perché è nella sua natura».
L. s.


03/09/2010



news

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

Archivio news