LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Città della Scienza di Napoli premiato come miglior museo scientifico europeo
Vittorio Silvestrini *
L’Unità 3/9/2010

* Vittorio Silvestrini è Presidente Fondazione Idis-Città della Scienza

Ancora una volta si attenta al futuro del Paese. Siamo stati premiati come miglior museo scientifico europeo. Ma siamo condannati a morte da tagli irragionevoli e illegittimi

La Città della Scienza di Napoli è una realtà che ha avuto negli anni l'apprezzamento di tanti: miglior museo scientifico europeo nel 2005, Premio Descartes dall'Unione Europea nel 2006 per la comunicazione scientifica, migliore incubatore di nuova impresa nel 2007, riconosciuta dall'Eurispes tra le 100 eccellenze italiane. Una realtà che ha in atto svariati progetti locali, nazionali e internazionali. Spesso con partner di assoluto prestigio. Strutture come queste - non siamo gli unici in Italia - hanno l'effetto indiscutibile, aumentando il tasso di cultura scientifica e di innovazione, di innalzare il livello di competitività del «sistema Paese». Città della Scienza è il volto migliore della nuova Bagnoli. Centinaia di migliaia di persone la visitano e la utilizzano ogni anno. Tanto da farla diventare il più grande attrattore di turismo scientifico del nostro paese: un luogo di incontro per gli insegnanti e gli studenti, le famiglie, i bambini, i tanti che amano l'avventura scientifica e hanno sete di conoscenza. A Città della Scienza sono state create decine di nuove aziende fondate sulla conoscenza. Stiamo parlando dunque di un'istituzione che produce ricchezza: dando un reddito, in maniera diretta o indiretta, ad oltre mille persone. Senza essere «assistita». Città della Scienza è tra i musei scientifici interattivi europei a più alto grado di autofinanziamento (circa il 70%) ricavato dalle proprie attività di mercato nei confronti di vari clienti. Presso uno di questi clienti, la Regione Campania, la Fondazione Idis-Città della Scienza vanta crediti immediatamente esigibili per circa 7,5 milioni di euro: 3 milioni per attività di promozione della cultura scientifica svolti nel 2008 nell'ambito di un Accordo di programma tra Regione e ministero dell'Università; altri 2 milioni quale contributo istituzionale della Regione per l'anno 2009 emanato con colpevole ritardo (solo nel marzo 2010) in attesa del rinnovo dell'Accordo di programma per gli anni successivi al 2008; i rimanenti 2,5 milioni di euro, infine, per attività e contratti, con gara, vari. Alcune di queste risorse, allocate ma mai corrisposte, non solo sono attualmente bloccate, ma anche a rischio di tagli. Nelle ultime settimane si è aperto un ampio dibattito nel Paese attorno alla necessità di tagli alle istituzioni culturali per combattere la crisi economica. Siamo nella società della conoscenza. E risparmiare sulla cultura e la ricerca vuol dire semplicemente ma drammaticamente compromettere il futuro del Paese. Questi tagli, dunque, sono in generale irragionevoli. Nel nostro caso, cancellando crediti pregressi, è anche illegittimo. Ciò comporterebbe la forzata cessazione delle attività, proprio mentre il necessario rilancio del nostro Mezzogiorno, della Campania e di Napoli avrebbe di fare leva proprio su ciò che funziona e produce. Altro che rilancio.



news

24-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news