LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - Pronto il taglio delle spa regionali nuovi vertici per "Sicilia Lavoro"
SABATO, 04 SETTEMBRE 2010 LA REPUBBLICA - Palermo



Il decreto preparato da Cimino prevede la riduzione delle società dalle attuali trenta a diciotto




Tre fedelissimi del presidente nel cda Escluso l´uomo che rappresentava il Pdl Sicilia

Dopo Sicilia e-Servizi tocca a Sicilia lavoro, e la prossima sarà l´Ast. Il governatore Raffaele Lombardo avvia la campagna d´autunno nelle società partecipate della Regione entrando a piedi uniti in Sicilia lavoro: azzerato il cda e nominati tre componenti dell´ufficio di gabinetto del governatore alla guida della società partecipata. Nessuna riconferma per il consigliere di area Pdl Sicilia e nemmeno per il presidente Pietro Rao, che era stato nominato in quota Mpa ma che ultimamente aveva avuto forti attriti con l´assessore al Lavoro, Lino Leanza. Ma questo è solo il primo passo: in programma a breve c´è un valzer di poltrone in tutte le società partecipate che dovranno scendere dalle 30 attuali a 18, così come prevede il decreto di riordino delle aziende appena firmato dall´assessore al Bilancio Michele Cimino. Ieri l´assessore ha avuto un incontro con il presidente Lombardo per avere un ultimo via libera al decreto che prima di diventare attuativo dovrà ottenere il parere favorevole della commissione Bilancio dell´Ars: «Il lavoro di riordino punta a ridurre le spese e a migliorare l´efficienza delle società, aprendo anche a possibili privatizzazioni», dice Cimino.
In attesa però che il riordino delle società diventi esecutivo, e che parta un valzer di nomine ufficiali, il governatore inizia a fare in proprio. Azzerato il consiglio d´amministrazione di Sicilia lavoro, dove sedevano il presidente Pietro Rao e i due consiglieri Renato Vazzana e Antonino Santagati. Al loro posto, nominati tre componenti dell´ufficio di gabinetto del governatore: Gianluca Galati, Simona Castellucci e Giovanni Riggio. Insomma, tre fedelissimi che rispondono chiaramente solo al presidente della Regione. Non riconfermato il presidente Rao, dell´Mpa. Il motivo? Attriti molto forti tra lui e l´assessore Leanza su progetti, come quello per 1.200 tirocini formativi, che avevo fatto andare allo scontro i due e che era stato bloccato dallo stesso Leanza. Lombardo, proprio nei giorni in cui andava quasi alla rottura con il Pdl Sicilia sui soprintendenti, non ha riconfermato nemmeno Vazzana, che era stato indicato in precedenza proprio dal sottosegretario Gianfranco Micciché. Il prossimo cda nel mirino di Palazzo d´Orleans è quello dell´Ast, dove Lombardo punta a mettere un suo uomo di fiducia, l´ex direttore regionale Nicola Vernuccio, al quale affidare il compito di ampliare i rami d´attività della società, a partire dall´ingresso nel mercato del trasporto aereo.
Ieri inoltre l´assessore Cimino ha incontrato Lombardo per discutere sul decreto di riordino delle società già firmato dal responsabile del Bilancio. Decreto che prevede il passaggio, tra accorpamenti e dismissioni di alcune aziende come l´Italkali, dalle 30 attuali a 18. Rimarranno società regionali: Ast, Beni culturali spa (che accorperà Biosphera e Multiservizi), Cinesicilia (che rileverà la Quarit), Sicilia lavoro, Sicilia e-Servizi, Seus 118, Riscossione Sicilia, Irfis, Sicilia e-Ricerca (che accorperà il Parco scientifico e tecnologico), Siciliacque, Mercati agroalimentari, Cape, Mediterranea holding, Stretto di Messina e Unicredit. «Il decreto è pronto, sarà il presidente Lombardo a inviarlo in commissione Bilancio all´Ars per avere il parere definitivo - dice Cimino - Dall´Assemblea ci aspettiamo suggerimenti anche su possibili privatizzazioni di alcune società».
a. fras.



news

26-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 26 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news