LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Lisippo di Fano. «Ho trovato il piedistallo di Lisippo. Troppi guai, l'ho rigettato in mare»
Mauro Gennari
Il resto del Carlino 4/9/2010

Un subacqueo rilancia la storia dell’opera contesa con gli USA

Nell'agosto del 1964 tre pescatori agganciano la statua in Adriatico
A Fano viene sepolta in un campo di cavoli poi viene venduta ai Barbetti di Gubbio. Prima di finire al Getty Museum viene spedita in Brasile da un missionario.
L'opera si trova a Malibù ma l’Italia ne rivendica la proprietà

Storie all’Indiana Jones. Piacciono, riempiono le sale... cinematografiche, ma non fanno muovere nemmeno un sopracciglio ai professionisti: e cioè i carabinieri del nucleo per la tutela del Patrimonio Artistico e nemmeno ai giudici. Perchè un ennesimo esploratore del passato s'è andato ad infilare nella vicenda del Lisippo e cioè la statua in bronzo del periodo classico ripescata in Adriatico, venduta per quattro soldi dai pescatori di Fano, e poi finita al Getty Museum di Malibù per poco meno di 5 milioni di dollari. Soldi pesantissimi, perché si era nel 1977. Ora lo Stato italiano rivendica la proprietà della statua e la Procura di Pesaro ha deciso una confisca a cui gli Usa si oppongono. A riaprire la partita (solamente mediatica), un 87enne con case a Fano e a Pergola, nell'alto pesarese, che nella vita dice di aver fatto il sub nelle piattaforme petrolifere in Adriatico. Si chiama Claudio Carli e dice di aver ritrovato il basamento della statua ad un miglio e mezzo dalla costa, al largo di Fano. Profondità 6-7 metri. «Non tanto tempo fa - dice Carli - ho ritrovato il materiale. Sono andato in quel punto perché i pescatori fanesi mi avevano detto in confidenza che lì avevano trovato la statua di Lisippo. Ho cercato ed ho trovato, prima un grande basamento lavorato in pietra, 4 metri per 2 e spesso un metro. Quindi ho cercato lì vicino ed ho trovato un altro basamento più piccolo ed è quello che sono riuscito a caricare sul gommone». Singolare il seguito: «Sono andato prima in Comune a Fano dove due signore mi hanno spedito all'assessorato alla Cultura dopodiché un'altra impiegata mi ha detto di rivolgermi ai Beni Culturali. A quel punto sono entrato dentro una televisione locale ed ho raccontato tutta la storia». Ed ora? «Ho fatto una bella cosa, ho preso, ho ricaricato tutto in macchina, ho preso il gommone e sono andato a scaricare tutto in mare». Perché? «Mi sono stufato. Mi sono ritrovato i carabinieri del nucleo per la tutela del patrimonio dentro casa per tutta una giornata. Hanno perquisito tutte le mie proprietà e mi sono anche ritrovato addosso una denuncia da parte della Procura delle Repubblica di Pesaro per omessa denuncia di ritrovamento archeologico. Questa è davvero una storia antipatica”.
«No, non sono io inattendibile, ma tutti gli altri lo sono perché qualsiasi persona sa perfettamente che una statua gettata dentro l'Adriatico a 43 miglia dalla costa viene fagocitata e sprofonda nel fango per almeno dieci metri nel giro di un anno. E quindi il racconto che è stato fatto fino ad ora del ritrovamento del Lisippo è del tutto inattendibile. E queste cose sono disposto a metterle nero su bianco anche ad esperti». Atre cose ha trovato oltre al basamento? «Sì, ho ritrovato anche i piedi della statua». Di tutta questa storia sia i carabinieri che la Procura di Pesaro non credono nemmeno ad una virgola.

Mistero sui piedi mai rinvenuti
Ritrovati i piedi? Nessuno crede alle ultime novità. Ma certamente autorevoli studiosi sostengono che i piedi della statua di Lisippo sono stati ripescati. Lo affermò anche Federico Zeri in diverse occasioni, sostenendo che i piedi erano sul mercato internazionale. Per Zeri anche i bronzi di Riace venivano dall'Adriatico Mi sono ritrovato addosso una denuncia e i carabinieri dentro casa per tutta una giornata. Ho buttato via tutto



news

26-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 26 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news