LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Comitato "Sarzana che botta!": "Dov'è l'interesse pubblico nel Progetto Marinella?"
Redazione
04/09/2010 14:17:20


Val di Magra - Val di Vara. All'indomani dell'intervento del professor Settis al Festival della mente, il comitato "Sarzana che botta!" propone una ulteriore riflessione sul Progetto Marinella, per bocca del presidente Carlo Ruocco.

"Ci sono due concetti su cui il professor Settis si è soffermato al Festival della Mente: il richiamo alla cultura dell’assoluto prevalere dell’interesse pubblico nel governo del territorio e l’appello ai cittadini affinché si associno per fare scudo contro un saccheggio che vede la Liguria al primo posto nel dilagare del cemento e dei porticcioli turistici".

"Sono due elementi - afferma Ruocco - a nostro avviso assolutamente assenti nella replica dell’amministratore delegato di Marinella spa Giuseppe Reverberi al soprintendente Piero Donati. Dal suo punto di vista è coerente. Lui deve fare l’interesse (economico) della sua azienda e della banca che la controlla. Stupiscono alcune sue affermazioni. La prima: Reverberi chiede a Settis di documentarsi sul Progetto Marinella. Il direttore della Normale di Pisa ha già visto i dati del Progetto pubblicati sul sito www.sarzanachebotta.it. Tra questi spiccano i cinquantaquattromila metri quadrati di superficie utile per nuove residenze. Ventiduemila a Marinella, trentaduemila ad Ameglia".

"Per Ameglia - prosegue Ruocco - significa una previsione d’incremento demografico prossima al 28 per cento. Per Marinella forse il raddoppio. I giovani amegliesi hanno intenzione di proliferare come coniglietti e i ragazzi di Marinella di moltiplicarsi come cavallette? Oppure stiamo parlando di seconde case? Dov’è l’interesse pubblico nel sacrificare territorio per chi verrà al mare alcuni week end l’anno? Come si vede non discuto i quarantaduemila mq di alberghi e agriturismi, anche se alcune megastrutture andrebbero valutate nel loro impatto ambientale".

"Reverberi - sositene Ruocco - dice anche che “dal 1999 è stato attivato un percorso di concertazione con tutti i soggetti pubblici e privati interessati”. Chi ha selezionato i “soggetti privati” e secondo quale criterio? I cittadini della Val di Magra e della Lunigiana, che fruiscono del bene comune chiamato litorale sanno dei 7.200 metri quadrati di nuovi stabilimenti, che privatizzeranno le spiagge? Un capitolo a parte meriterebbe l’uso disinvolto di suggestioni ecologiste. Una del Reverberi ci ha fatto trasalire: per migliorare l’ambiente della piana di Luni prevedono un nuovo “sistema infrastrutturale (nuove stradae, asfalto, bitume) …. che, con schermature vegetazionali, ridurrà le emissioni di gas”. Lo dica a Marchionne di non investire in auto elettriche: impieghi gli operai Fiat in esubero a piantare alberi lungo le strade!"


http://www.cittadellaspezia.com/Val-di-Magra-Val-di-Vara/Cronaca/Comitato-Sarzana-che-botta-Dov-e-l-67496.aspx


news

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

Archivio news