LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA - Arrivano i fondi per il restauro dei quadri di Karl Diefenbach
MARTEDÌ, 07 SETTEMBRE 2010 LA REPUBBLICA -- Napoli







Le opere dell´artista sono custodite nel museo della Certosa di San Giacomo

Il Museo della Certosa di San Giacomo a Capri acquisisce nuovi fondi per il restauro di alcune opere dell´artista tedesco, Karl Wilhelm Diefenbach, grazie alla incalzante azione dell´associazione internazionale Amici della Certosa di Capri. Durante il consueto appuntamento estivo caprese del Festival Internazionale delle Arti, che si è concluso sabato scorso, il direttore generale di Alenia North America, Massimo Tarantola, ha ufficialmente annunziato che l´Alenia contribuirà al restauro dei quadri di Diefenbach. Ma non solo. I comitati americano e britannico degli Amici della Certosa, elargiranno risorse alla Soprintendenza speciale per il Polo museale di Napoli, per coprire i costi del ripristino dell´antico sistema di irrigazione del parco e dei giardini della certosa.
Una storia poco nota al grande pubblico è quella del piccolo museo Diefenbach ospitato nel refettorio dell´edificio di fondazione angioina. Karl Wilhelm Diefenbach (Hadamar, 1851 - Capri, 1913) arriva a Capri agli inizi del secolo scorso, nel 1900, eleggendo l´isola blu a sua residenza ideale. "Capri mi basterà per tutta la vita con queste aspre rupi che adoro, - usava ripetere l´artista - con questo mare tremendo e bellissimo". Nel suo atelier di via Camerelle, presso l´attuale residence, e poi nello stabile occupato oggi dal ristorante "Campanile" darà vita a molti dei suoi capolavori. Da considerarsi una sorta di figlio dei fiori ante litteram, pur conducendo una vita isolata usava girare nell´isola con un saio bianco e i capelli lunghi, predicando la giusta armonia tra uomo arte e natura. Vegetariano, nudista, antimilitarista, Diefenbach è un artista che basa la sua pittura su un´attenta osservazione del paesaggio e degli effetti di luce su di esso, permeandoli di umori romantici e fortemente simbolici, sulla scia di grandi della tradizione pittorica romantica tedesca, quali Caspar David Friedrich. Grande sperimentatore, realizza le sue tele di grandi dimensioni mischiando alla pittura ad olio altri materiali, come sabbia e bitume, per ottenere delle superfici estremamente materiche. Le travagliate vicende biografiche di questo artista sono di per sé motivo di interesse che accresce il fascino visionario delle sue opere. Dopo aver trascorso una vita movimentata e alquanto eccentrica nel suo paese, con alterne fortune, manifestando un´autentica avversione per l´ambiente borghese e le sue convenzioni, Capri si rivela invece un luogo non ostile e ospitale crocevia di tanti personaggi di culture diverse. Lo sapevano bene i viaggiatori del Grand Tour - artisti, scrittori, musicisti e intellettuali - che solo davanti a quei panorami, dicevano, riuscivano a trarre ispirazione per le loro opere. Diefenbach muore il 13 dicembre 1913 per un attacco di peritonite e la sua opera viene abbandonata nel suo studio e soggetta a frequenti atti vandalici e saccheggi nel corso del tempo.
E´ solo nel 1975, grazie all´interessamento dell´allora soprintendente Raffaello Causa, che Diefenbach trova finalmente casa. Nel refettorio dello splendido edificio della Certosa di San Giacomo vengono esposte 31 opere dell´artista tedesco, 5 sculture in gesso e un ritratto del pittore dipinto da Ettore Ximenes, diventate patrimonio statale e museo. Data che segna finalmente "l´happy end" di una storia tormentata e soggetta ad alterne vicende.
Nel 2006 la Certosa è stata assegnata alla Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Napoli e di sostegno alla promozione della conoscenza del complesso monumentale è nata l´associazione onlus "Amici della Certosa" (orario di visita: tutti i giorni 8.30-14 con ingresso gratuito; chiuso il lunedì).
(renata caragliano)



news

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

Archivio news