LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA - AMBIENTE - I sindaci: "I partiti non ci aiutano"
STELLA CERVASIO
GIOVEDÌ, 09 SETTEMBRE 2010 LA REPUBBLICA - Napoli

Maurano: "Negli anni Ottanta mi salvai da un attentato"



"Angelo era riuscito a mettere insieme gli amministratori di destra e di sinistra in un unico progetto"


«Nel Cilento combattevo la speculazione. Mi spararono quattro colpi. Sono vivo per miracolo, ferito a un braccio. Ancora nessun responsabile. Tra gli anni Ottanta e adesso c´è una bella differenza». Costabile Maurano, allora consigliere comunale è ora sindaco di Castellabate, un´altra perla del Cilento come la Pollica di Angelo Vassallo. Maurano, Pdl, replica a Nino Daniele sulla solitudine dei sindaci. «Lo Stato era assente. Durante la campagna elettorale eravamo consiglieri di minoranza, ci battevamo contro lo scempio del Castelsandra. Anche nelle istituzioni era tutto agli ordini dei clan, soprattutto nel nostro territorio. Un po´ solo un sindaco lo è sempre. Ma operare nel rispetto della legalità e dell´etica senza mai derogare è un forte deterrente contro la camorra. In Comune si sono presentati almeno trenta imprenditori che volevano comprare il Castelsandra: ho risposto "solo se siete persone per bene e avete buone intenzioni", e quelli sono spariti. L´hotel della camorra è del Comune dal 2001 e il tentativo di ritorno c´è stato: nel 2003 Agizza ha offerto 8 miliardi di vecchie lire. Abbiamo rifiutato. Abbiamo quel capolavoro paesaggistico che è Punta Licosa, suscitiamo appetiti, ma tutti devono resistere e operare nel rispetto delle regole». Castellabate è l´unico comune del Cilento che ha applicato la legge 17 voluta da Bassolino per il controllo sugli affittuari delle case di vacanza. «Oggi, a fronte delle 120 persone sottoposte nel 2001 alla misura cautelare della firma in caserma, non ce n´è più nessuno».
Peppino Cilento, del Pd come Vassallo e suo grande amico, sindaco di San Mauro Cilento, pensa che «quando ci si assume una responsabilità si è sempre soli». E la politica dov´è? «Il partito è di riferimento, ci fa votare ma non serve a mettere insieme la gente. Vassallo diceva che per le cose più delicate il sindaco doveva vedersela da solo con la magistratura. Una volta mi bloccò mentre gli raccontavo di un illecito che ero venuto a sapere: "Ancora non hai capito - disse Angelo -. Devi dirlo solo ai giudici"». Cilento ha lavorato fianco a fianco con Vassallo: «I paesi insistono sulla stessa vallata, abbiamo tutto in comune, pure il segretario comunale. Con lui non sentivo la solitudine. Da presidente della comunità del Parco riuniva spesso i sindaci su grandi problematiche, questo significava discutere insieme come prima non succedeva. Venivano tutti, trasversalmente, di destra e di sinistra». In questi giorni dovevano incontrarsi per discutere di energia e trasporti per l´Unione dei comuni appena fondata. L´avrebbero fatto come sempre, informalmente, davanti all´enoteca di Dom Florigi, al porto di Acciaroli. «Angelo preparava un dibattito sui "Terroni"». Soli, dunque, i sindaci? «Il vero problema è la mancanza di progettualità. In Campania non è mai partito un vero piano di modernizzazione. Sono quindici anni che non capisco che cosa vuole fare la sinistra. Non capisco per noi campani che cos´è il Parco del Cilento. Si stabiliscono i limiti, ma la "pars construens" dov´è? Se voglio stabilire quanti km di fognature posso realizzare, quante piante d´olivo servono, quante scuole devo costruire per creare l´educazione al parco, come faccio? Non si ragiona più insieme, si procede per slogan. Arrivano i soldi e bisogna spenderli. Senza ratio». In questo Vassallo dava dei punti a tutti.
Domenico Giordano, Pd, è sindaco di Casalvelino: «Ritengo che dei problemi ci siano e che vadano posti nelle sedi competenti. Il nostro tratto di costa d´estate viene preso d´assalto e abbiamo delle difficoltà nel dimensionare i servizi e nell´assicurare la salvaguardia della quiete pubblica. Invece di parlare di camorra o ‘ndrangheta, dobbiamo avere fiducia che le istituzioni appurino la verità. Evitiamo di fare un gravissimo danno al territorio. Potremmo rovinare il progetto di Angelo Vassallo, che al Cilento voleva bene».



news

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news