LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VERONA - Piazza Corrubbio, il Comune incalza la Soprintendenza
Venerdì 10 Settembre 2010 CRONACA Pagina 10 L'ARENA



SAN ZENO. Il cantiere aperto un anno fa è fermo da tempo, l’assessore replica alle proteste di residenti e commercianti




Corsi: «Non sono stati trovati reperti tali da fermare il parcheggio, ora tocca a lei dare via libera alla ripresa dei lavori. L’abbiamo sollecitata e vogliamo che si faccia presto»

Chi è contro il parcheggio interrato di piazza Corrubbio non ha che da mettersi il cuore in pace.
L’opera è ormai pianificata e si farà. «Gli archeologi hanno ultimato il proprio lavoro sul posto, non hanno trovato reperti tali da poter fermare i lavori e quindi il progetto prosegue. Manca l’autorizzazione ufficiale della Soprintendenza e poi i lavori di costruzione vera e propria entreranno nel vivo».
In risposta alle proteste del comitato contro il parcheggio di piazza Corrubbio, che l’altro giorno ha amaramente festeggiato il primo anno di vita del cantiere e di una piazza a soqquadro, l’assessore al traffico e al commercio Enrico Corsi ribadisce il punto della situazione. E spiega che compito dell’amministrazione, ora, è solo quello di sollecitare i lavori affinché procedano a ritmo spedito e finiscano nel più breve tempo possibile.
A tal fine, l’assessore Corsi ha già inviato una lettera alla Soprintendenza nelle scorse settimane per sollecitare l’autorizzazione a procedere. Tornato al lavoro ieri dopo la pausa estiva, prosegue, ha fissato un appuntamento per questa mattina.
«L’obiettivo è di ottenere il via libera il prima possibile ai lavori e nostro compito è quello di far pressione affinché le prossime fasi del cantiere proseguano il più spedite possibili. Certo è che sulla ditta esecutrice del parcheggio interrato possiamo essere più incisivi, sulla Soprintendenza abbiamo sicuramente meno presa», spiega l’assessore.
E in quanto a polemiche e alle tre richieste sollevate l’altro giorno dal comitato, Corsi ribadisce precisando di rispondere solo «agli esercenti che stanno veramente soffrendo di questa situazione e ai residenti che hanno evidenti disagi a causa del cantiere. Altre questioni e soprattutto chi cerca di politicizzare lo stato delle cose, non mi interessano», tiene a puntualizzare l’assessore. Del resto, che il parcheggio di piazza Corrubbio sia un’opera che non piace nemmeno a questa amministrazione è risaputo. «È stato detto ormai in tutte le salse che non avremmo voluto questo parcheggio. Ma ormai si deve fare e si farà».
Sulla questione interviene anche il presidente della prima circoscrizione Matteo Gelmetti. «Come circoscrizione abbiamo fatto ciò che potevamo. E in particolare abbiamo lavorato sul nuovo progetto della superficie della piazza una volta ricostruita dopo la fine dei lavori di costruzione del parcheggio», spiega. «In particolare, siamo venuti incontro alle richieste dei cittadini inserendo più spazi verdi, che erano invece molto ridotti nella bozza di progetto iniziale presentato dalla ditta», aggiunge Gelmetti che si dichiara a disposizione dei sanzenati per chiarimenti ed informazioni sulla questione di piazza Corrubbio. «Molti residenti mi hanno già contattato e, per quanto possibile, abbiamo affrontato e risolto tutte le questioni che sono state sollevate. Per quanto riguarda lo stato dei lavori e gli eventuali rallentamenti, si tratta di un aspetto che riguarda il Comune e la Soprintendenza», conclude Gelmetti, comunque disposto anche a far da tramite tra sanzenati e amministrazione.



news

24-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news