LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

BOLOGNA - Una domus romana sotto il cantiere ferma i lavori al comando della Stradale
CARLO GULOTTA
VENERDÌ, 10 SETTEMBRE 2010 la Repubblica - Bologna



La Soprintendenza archeologica ha bloccato l´area due mesi fa, dopo il ritrovamento
Nel sottosuolo un´abitazione di campagna forse abbandonata nel V secolo

UNA FAMIGLIA contadina dell´antica Roma sfratta la polizia stradale dalla sua nuova "casa". Tutto il compartimento, mica una pattuglia di passaggio. Sfratto temporaneo, ma tant´è: nella pancia del grande cantiere all´angolo fra via Bovi Campeggi e via della Bova, dove stanno costruendo la nuova sede del compartimento regionale della Stradale, è stata scoperta un´antica casa romana abitata fino al quinto secolo. Una "domus rustica", ovvero un´abitazione di campagna. E la Soprintendenza per i beni archeologici ha bloccato il cantiere, ormai due mesi fa, e spedito i suoi esperti a cercare le ultime tracce lasciate lì sotto da chi nelle campagne di Bononia visse duemila anni fa. «Un bel problema - dicono gli operai della Coop di Costruzioni, vincitrice dell´appalto, che hanno avvistato i muri perimetrali dell´edificio nel ventre dello scavo, tre metri sotto il piano stradale -. Siamo fermi coi lavori, non possiamo andare avanti. Ora qui comandano gli archeologi».
I poliziotti, scherzosamente, ormai la chiamano "la maledizione di Bovi Campeggi". Prima l´attesa infinita dei fondi per realizzare la nuova "caserma": un appalto da oltre 5 milioni di euro, sotto la direzione del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Poi il gioco a rimpiattino coi senza casa e qualche pusher che qualche anno fa, quando al posto dello scavo c´era il vecchio edificio della Motorizzazione civile, s´accampavano negli stanzoni in abbandono. Per non parlare dell´albero che anni fa, abbattuto da un fortunale, piombò sull´auto di un agente della Digos facendola a pezzi. O dei lunghi giorni di lavoro necessari per bonificare l´area di cantiere da munizioni e bombe che sonnecchiavano là sotto dalla fine della guerra. Adesso è saltata fuori la casa romana. E gli uomini della Polstrada, che attendono da anni la nuova sede, saranno costretti ad aspettare ancora.
Un´abitazione dei tempi dell´antica Roma, ma non solo: quasi all´angolo con via della Bova è spuntata pure una piccola strada lastricata a ciottoli di fiume, un viottolo, o forse il cortile di un palazzo, di epoca successiva, lievemente inclinato in direzione del corso del Navile che passa proprio lì vicino.
Per gli operai, una sorpresa inaspettata e un impaccio. Per Renata Curina, funzionario della Soprintendenza, la conferma alle indagini nel sottosuolo fatte due anni fa. «Sapevamo che lì c´era qualcosa. Scavammo delle piccole "trincee" e affiorarono i muri perimetrali di una "domus rustica", forse abbandonata definitivamente nel quinto secolo. Per ora non abbiamo trovato oggetti o altri reperti, ma la campagna di scavo è entrata nel vivo proprio in questi giorni. Insomma, ancora non sappiamo con certezza cosa troveremo. Di certo c´è che l´edificio è più vasto di quel che si vede ora: il resto è ancora sotto via Bovi Campeggi. Poi c´è quella che sembra una strada lastricata, ma che invece dovrebbe essere il cortile di un palazzo, probabilmente del Settecento. Tempi per il recupero? E chi può dirlo? Abbiamo appena cominciato».
Dicono, gli archeologi, che non si tratta di reperti particolarmente importanti: improbabile che si decida di renderli "visibili" o di recuperarli. «Basta che facciano presto - sbuffano gli operai -, noi abbiamo fretta di finire i lavori».



news

22-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news