LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LUCCA - È proprio vero, il museo non si fa
VENERDÌ, 10 SETTEMBRE 2010 IL TIRRENO - Lucca




Alcuni dei reperti trovati al Frizzone esposti alla mostra in allestimento a Capannori



Ma non ci saranno alcuni scheletri che devono essere restaurati

ARIANNA BOTTARI
LUCCA. Entro la fine dell’anno reperti di epoca romana rinvenuti al Frizzone saranno esposti nella mostra permanente etno-archeologica in fase di ultimazione a Capannori, in via Cardinal Pacini. Lo assicura Giulio Ciampoltrini, della sovrintendenza di Lucca, e l’assessore alla cultura di Capannori Leana Quilici. Nella mostra, dunque, troveranno posto anche alcuni dei ritrovamenti effettuati negli scavi di Fossanera e del Frizzone, ma non i più importanti dal punto di vista archeologico.
Gli scheletri dei neonati rinvenuti al Frizzone hanno bisogno di essere restaurati e al momento i soldi non ci sono.
Naufragato, dunque, anche il progetto del museo archeologico, insieme con quello del parco delle 100 fattorie romane. Di esso non rimane che un grande cartello all’entrata del casello autostradale del Frizzone che, ironia della sorte, troppo presto ha indicato qualcosa che in realtà non verrà mai realizzato. Sotto il cartello, un bunker in cemento armato di 240 metri quadrati inutilizzato. I reperti di inestimabile valore sono immagazzinati in una sala dell’Istituto Cavanis di Porcari.
Tramontato il progetto del grande percorso museale di rilevanza nazionale, il comune di Capannori, in collaborazione con Sovrintendenza, associazioni Gac e Auser Sesto, ha deciso di investire in una propria struttura.
Dai 700mila euro destinati nel 2007 al percorso museale, si è passati ai 20mila stanziati da amministrazione comunale, Fondazione Banca del Monte e Regione.
Da un super museo che avrebbe dovuto essere uno dei più importanti in Toscana e in Italia, ad una mostra permanente che raccoglierà tutta la storia capannorese. E intanto i reperti più importanti, come detto, rimangono chiusi nelle stanze dell’Istituto Cavanis in attesa di essere restaurati, a cominciare dai corpi dei quattro neonati rinvenuti accanto al tempio ligneo del Frizzone, in attesa di fondi per il loro recupero.
«Il percorso museale che doveva sorgere accanto e sotto al casello è un nodo drammatico. Il grande progetto è tramontato e il rimpianto è notevole. Non è stata colta l’occasione al momento giusto, nel 2007, quando ancora erano in atto i lavori alla nuova barriera autostradale e il finanziamento da 700mila euro poteva essere facilmente inserito nei milioni destinati al casello. Autostrade per l’Italia ha fatto il suo, poi qualcosa è successo e dagli inizi del 2008 del museo non si è più parlato».
Parole di Giulio Ciampoltrini, della Sovrintendenza archeologica, amareggiato per quella che lui definisce una enorme occasione persa.
«Fortunatamente - aggiunge - il Comune di Porcari ha messo a disposizione degli spazi che ci hanno permesso di lavorare per il recupero dei reperti, parte dei quali è ora pronta ad essere esposta nella mostra permanente di Capannori, realizzata grazie all’impegno dell’amministrazione comunale. Alcuni vasi saranno esposti anche nella mostra che aprirà i battenti a Lucca il 15 settembre al museo Villa Guinigi, dedicata all’arte funeraria», dice Ciampoltrini.
Si tratta soprattutto di vasi e anfore di epoca romana ricostruiti con pazienza dagli archeologi. Non saranno esposti, invece, i corpi dei quattro neonati rinvenuti al Frizzone.
Rimarranno chiusi nelle stanze del Cavanis in attesa di nuovi fondi per il recupero. E chissà quanto tempo dovrà passare.



news

24-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news