LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - C'era una volta un accordo per creare un angolo di Paradiso
LA SICILIA Venerdì 10 Settembre 2010 Siracusa, pagina 26

Area di 13 ettari all'Asparano

Previsti parco giochi, campi da tennis, pallacanestro, pallavolo, calcetto e un solarium



Parcheggi, campi da tennis, pallacanestro, pallavolo e calcetto, un parco giochi, solarium, un piccolo anfiteatro e molto altro. Tutto ciò doveva sorgere, a costo zero per la collettività, su un'area di oltre 13 ettari nella zona dell'Asparano, come previsto dall'accordo tra il Comune e la società Blumarin che ottenne così il permesso per costruire il villaggio turistico dell'Arenella dopo l'approvazione in assise della variante al Piano regolatore.
«A distanza di 7 anni nulla di quanto pattuito è stato realizzato - sottolinea il consigliere comunale Claudio Fortuna - L'area che avrebbe dovuto essere ceduta è di oltre 13 ettari, parecchi dei quali ancora recintati e non fruibili. Eppure, in parte delle aree cedute, ricadenti in tre diverse destinazioni urbanistiche, devono realizzarsi a cura e spese della società privata, due campi da tennis, uno di calcio a cinque, due polivalenti (pallacanestro, pallavolo), due di bocce e una zona attrezzata con spogliatoio, docce e uno snack bar e ancora servizi nautici e per la balneazione, aree gioco per bambini e, nella parte destinata a verde naturalistico, un percorso ginnico attrezzato e pedonale, aree picnic e la sistemazione di tre zone attrezzate per la discesa a mare».
La ditta privata, inoltre, avrebbe dovuto cedere alcune aree di sua proprietà al Comune: 5.500 mq da destinare a parcheggi e altri 23.500 mq per attività ricreative, sportive e per la balneazione, con il beneficiario della concessione che avrebbe dovuto occuparsi di elaborare il progetto e di realizzare le opere. Oggi, invece, ci sono solo sterpaglie, arbusti e discariche abusive.
Degli obblighi derivanti dalla convenzione sottoscritti con il Comune, Fortuna ne ha parlato in aula durante l'ultima seduta di Consiglio comunale e stamattina in commissione Ambiente, l'ingegnere capo, Andrea Figura, rendiconterà i consiglieri.
«La votazione favorevole del Consiglio comunale alla variante del Prg - conclude Fortuna, ricordando l'ok del 2003 - è maturata soprattutto a seguito degli interventi di servizio e di arredo che la società avrebbe realizzato, e scaturiti da una accordo formale, ossia dalla convenzione».
Ultima parola al presidente del Consiglio comunale, Edi Bandiera: «Riguardo questa inadempienza ci sono responsabilità che vanno ricercate. Il dirigente competente riferisca perché non si è dato seguito alla convenzione e si assuma le proprie responsabilità».
Luca Signorelli


10/09/2010



news

24-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news