LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MILANO - Musei, l´archeologico raddoppia Mediolanum ritrova i suoi tesori
ANNA CIRILLO
SABATO, 11 SETTEMBRE 2010 LA REPUBBLICA -- Milano

Un palazzo di vetro per i reperti etruschi e greci



La nuova sede in via Nirone, tre piani, 1200 mq, sarà aperta a febbraio


Eccolo il palazzetto di via Nirone che consentirà tra breve - l´inaugurazione è prevista a febbraio - di raddoppiare con 1100 metri quadrati in più gli spazi del Museo Archeologico di corso Magenta. È adiacente al museo e vi si accederà dal giardino interno, attraverso una passerella sospesa lungo le mura romane, passando sotto la bella torre poligonale. Ed è proprio su questa torre della fine del III secolo d. C., residuo delle ampie mura massimianee, che si affaccia la moderna vetrata ondulata alta tre piani, progettata dall´architetto Pasquale Mariani Orlandi del Comune per il nuovo spazio museale ricavato da una ex scuola, dando luce e respiro all´intero complesso.
Così la torre - che all´interno conserva affascinanti affreschi del 1200, quando venne trasformata in sala di preghiera del monastero benedettino di San Maurizio - sarà sempre presente agli occhi dei visitatori, testimonianza di quando Milano diventò una delle più importanti città dell´impero romano (e addirittura capitale, dal 286 al 402). Residenza dell´imperatore e della sua corte, con l´area del palazzo imperiale nella vicina via Brisa, l´enorme circo da corso Magenta a via Circo, l´anfiteatro da 8 mila posti in via de Amicis, il teatro nella zona dell´attuale Borsa, le mura. Un circuito oggi frammentato che si sta cercando di valorizzare, rendendolo più visibile e fruibile.
I piani recuperati in corso Magenta 15 serviranno proprio a dare ancora più spazio alla storia della città nella sua fase più aurea. Sarà allestito un percorso su «Milano e l´impero» per evidenziare lo sviluppo rispetto al resto del mondo romano sotto il profilo economico, commerciale, religioso, sociale, culturale. Diverrà il Museo di Milano Antica. E accanto ai pezzi per cui il piccolo archeologico milanese è già conosciuto - la coppa diatreta Trivulzio, per esempio - si potrà finalmente vedere anche ciò che attualmente si trova nei depositi, per capire l´importanza, e la ricchezza, di Mediolanum: i reperti delle Civiche Raccolte Archeologiche e i bei pavimenti a mosaico di case signorili e delle terme Erculee. «Qui resterà il nucleo romano ampliato, collegato poi ai percorsi fuori dal museo - dice Donatella Caporusso, la direttrice dell´Archeologico - . Insieme restituiranno al visitatore l´immagine della Milano romana».
Invece nella palazzina di via Nirone verranno collocate le sezioni della Lombardia Altomedievale al primo piano, con magnifici corredi di tombe tra cui gioielli, la sezione etrusca al secondo, con pezzi di ceramica figurata e urne provenienti dalle tombe di Cerveteri, e quella greca, al terzo: una raccolta da ammirare, con magnifici vasi classici. Al piano terra spazi per piccole mostre, conferenze e la didattica. Nel futuro museo così completato l´accesso sarà sempre da corso Magenta, l´uscita su via Nirone.



news

22-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news