LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Tutti a caccia degli amici dei musei
Chiara Zampetti
Il Sole 24 ore Plus 11/9/2010

Londra, Effetto crisi sulle risorse delle organizzazioni d'arte. Il caso Serpentine Gallery

Tagli pubblici alla cultura e sponsor privati che si sfilano, come giovedì scorso ha fatto Ubs con la Tate Gallery che continuerà a sostenere il museo inglese come corporate members. Come faranno i musei pubblici inglesi a trovare nuove risorse per mandare avanti l'attività corrente?
Secondo i dati forniti da Art & Business, l'organizzazione inglese che si dedica a creare partnership tra business e le arti, l'investimento privato in cultura nel Regno Unito, ha raggiunto la cifra record di 686 milioni di sterline nel 2007/8 (+12% sull'anno precedente), per scendere del 7% nel 2008/09 a 654,9 milioni di £. «La recessione globale ha sottolineato quanto incerti possano essere i fondi pubblici e privati per i musei in periodi di crisi economica» sottolinea Colin Tweed, ceo di Mt & Business, nel report «Private Investment in Culture, 2008/09». «In momenti come questo continua il settore privato è in una posizione più forte per sostenere le arti di quello pubblico, poiché ci si attende che uscirà più velocemente dalla recessione”. Secondo Art & Business i settori pubblico e privato possono collaborare ad una strategia di fundraising a lungo termine, e propone un modello economico a tre gambe con fondi pubblici, privati e ricavi diretti dell'istituzione artistica. Nel report «Market Trends, Summer and Autumn 09» di Arts & Business, si sottolinea il crescente ruolo del fundraiser, in risposta all'attuale clima economico, di generare entrate dal settore privato. Soprattutto quando compagnie e privati investono meno in cultura è vitale che le arti abbiano uno staff qualificato che si dedichi a mantenere e creare relazioni con i partner. «Friend raising», cioè aumentare gli amici, è oggi il nuovo trend delle organizzazioni d'arte al fine di creare relazioni stabili con i finanziatori. Eppure il numero di fundraiser a tempo pieno è diminuito; nel 2007/08 le organizzazioni d'arte in media avevano almeno cinque fundraiser a tempo pieno; nel 2008/09 il numero è sceso a soli due. Il 57% dei fundraiser nel 2008/09 erano volontari non pagati, l'anno precedente erano il 39% e ogni fundraiser, retribuito o meno, ha raccolto in media 184mila £ all'anno. La diminuzione del numero dei fundraisers ha intensificato un altro trend: richiedere a curatori e altri dipartimenti di contribuire ai fundraising targets. Un esempio? La Serpentine Gallery di Londra è un caso di successo di fundraising in Inghilterra. I fondi per sostenere la galleria provengono dall'Art’s Council of England e dal Westminster City Council per il 18% del budget annuale. I restanti 4 milioni di £ sono raccolti grazie al sostegno di privati, sponsorship con aziende, organizzazioni di beneficenza, vendita di prodotti, come stampe in edizione limitata create da famosi artisti per la Serpentine Gallery. I donatori sono differenziati a seconda del gift: per le aziende il grado più alto è quello di Founding Corporate Benefactors (ora Bloomberg). Gli individui possono diventare Patrons con una donazione di 2.500£ all'anno, Future Contemporaries con 1.000£, Benefactors con 500. I vantaggi sono vari: da inviti ai vernissage, a colazioni esclusive in galleria e benefici fiscali. Un Patrons, per esempio, che dona 2.500 £ può richiedere un beneficio fiscale fino a 576,92 £. Inoltre il GiftAid prevede che qualsiasi donazione si qualifica come tax relief se il donatore paga le tasse nel Regno Unito con un beneficio per la charity che riceve dall'Inland Revenue (Agenzia delle Entrate) 28,21 £ per ogni 100£ donati.



news

24-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news