LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LIGURIA - GENOVA - CARLO FELICE: dura lettera del Soprintendente in risposta al Sindaco
IL SECOLO XIX 12/09/2010

Fossati? Una forzatura allo statuto


Scintille sul manager voluto da Garrone. Pacor: Vincenzi chiarisca quali sono le mie funzioni

francesco margiocco


IO e Marta Vincenzi siamo d'accordo su tutto. Cos dichiarava, intervistato tre giorni fa, il nuovo sovrintendente del Carlo Felice, Giovanni Pacor, smentendo le voci su presunti disaccordi con il sindaco. Dietro le quinte, per, Marta Vincenzi e Giovanni Pacor non sembrano d'accordo su tutto. A giudicare dalla lettera che il sovrintendente ha scritto venerd al sindaco sono, anzi, divisi su un punto fondamentale: la gestione del teatro. Dove il sovrintendente Giovanni Pacor affiancato, caso unico in Italia, da un "direttore di staff", Renzo Fossati.
La nomina di Fossati, uomo di fiducia dell'imprenditore e consigliere d'amministrazione del teatro Riccardo Garrone, , scrive Pacor un'evidente forzatura dello statuto. Forzatura che crea immaginabili problematiche nella concreta gestione del teatro. A luglio il consiglio d'amministrazione del Carlo Felice, presieduto dalla Vincenzi, aveva nominato Fossati con l'incarico di gestire le "risorse umane" e le "relazioni industriali" del teatro. Due compiti, stando allo statuto del teatro, del sovrintendente. Pacor si era rifiutato di firmare le deleghe necessarie per la nomina di Fossati. Ma il consiglio d'amministrazione, il 26 luglio, aveva aggirato l'ostacolo cooptando Fossati, che da allora membro del cda, e conferendogli direttamente i poteri.
Nella sua lettera al sindaco - inviata per conoscenza al direttore d'orchestra Fabio Luisi oltre che ai revisori dei conti, ai sindacati, e a tutto il consiglio d'amministrazione del Carlo Felice - Pacor ripercorre l'episodio. Insiste su un punto: il ruolo, non chiaro, di Fossati. E conclude con l'invito a fornirgli precisi dovuti chiarimenti per quanto attiene alle funzioni pertinenti al sottoscritto e a quelle che il consiglio d'amministrazione ha unilateralmente ritenuto di trasferire al manager consigliere.
Quella di Pacor la risposta alla lettera che, il 7 settembre, gli aveva scritto Marta Vincenzi. Chiedendogli pubblicamente - anche la lettera del sindaco era inviata per conoscenza a Luisi, sindacati e cda - di elaborare con urgenza il piano industriale necessario per la rifondazione del teatro. Piano che, le abbiamo chiesto in sede di colloquio e che non deve limitarsi allo schema di massima che Lei ci ha presentato.
Secca la replica del sovrintendente: Devo respingere, e con fermezza, che possano essere riferite al sottoscritto le censure che paiono trasparire dalla Sua lettera. La quale fa riferimento ad asseriti poteri che mi sarebbero stati conferiti verbalmente. E devo ribadire, sempre con fermezza, la necessit che si chiarisca quanto prima il rapporto delle funzioni tra il sottoscritto e il dottor Fossati.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news