LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PATTI - I mosaici di Villa Romana di nuovo sott'acqua
Gabriele Villa
Messina (12/09/2010) gazzetta del sud




Serve una soluzione definitiva per salvaguardare uno dei patrimoni più belli della provincia di Messina



L'acqua piovana ha nuovamente invaso i mosaici della Villa Romana di Marina di Patti. Dopo i lavori eseguiti nello scorso mese di giugno alla nuova copertura sembrava che il problema fosse stato risolto. Al primo temporale però la questione si ripropone. E continua così il rischio di vedere danneggiati gli splendidi mosaici del sito archeologico.
La Villa Romana di Marina di Patti continua a far parlare di sé non per l'unicità del patrimonio presente, ma per i problemi legati alla sua tutela. Nello scorso mese di febbraio il distacco di alcuni pannelli portò alla chiusura dell'area che, dopo le manifestazioni di protesta, fu riaperta. La vicenda ha anche portato all'apertura di un'indagine da parte della Procura della Repubblica di Patti sfociata nell'emissione di sei avvisi di garanzia.
Allora a rendere nota la questione fu un dipendente del sito, adesso trasferito in altra sede. Nel mese di maggio ci fu anche il sopralluogo dell'assessore regionale ai Beni culturali, Gaetano Armao, da cui scaturirono gli interventi per la sistemazione della copertura in maniera da evitare il distacco dei pannelli. Ma il problema principale, quello delle infiltrazioni d'acqua, non è stato ancora risolto.
Nella sua storia recente la Villa Romana di Patti Marina non è mai stata adeguatamente valorizzata e, sono tanti, pure fra i pattesi, che non la conoscono, anche a causa della lunga chiusura forzata. Assieme ai resti greco-romani di Tindari i mosici della Villa rappresentano una ricchezza di inestimabile valore che non può continuare a rimanere occultata dall'apatia di chi, invece, è preposto a promuoverne la fruizione o, ancor peggio, finire per scomparire a causa dell'indifferenza delle Istituzioni preposte alla sua salvaguardia.
Dopo la rotazione dei soprintendenti che dovrebbe dare nuovo impulso ai beni culturali, si guarda con interesse a quello che farà il nuovo soprintedente di Messina, Salvatore Scuto, nei riguardi di Villa Romana.
Scoperta nel 1973 durante i lavori di costruzione dell'autostrada Messina – Palermo, la Villa Romana di Patti risale all'età imperiale e si estende su una superficie di ventimila metri quadrati. Non tutti i resti sono stati portati alla luce. La parte esplorata corrisponde al nucleo centrale della villa, con al centro una corte a peristilio intorno alla quale ruota la zona residenziale. I vani maggiormente rappresentativi, tipici dell'edilizia privata tardoantica, sono costituiti dall'aula absidata, che si apre al centro dell'ala ovest e dal triconco, vero punto focale dell'ala sud, che dal peristilio guarda verso il mare. Molto belli anche i mosaici della villa. Alcuni andati distrutti, ma ne sono rimasti intatti, per il momento, tre di pregevole fattura.

http://www.gazzettadelsud.it/NotiziaArchivio.aspx?art=121560&Edizione=13&A=20100912


news

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news