LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENEZIA — «Cittadella, progetto sbagliato» Ca’ Farsetti chiede 17 milioni
Alberto Zorzi
corriere del Veneto 12 set 2010 Venezia





Il Comune fa causa: maxi-risarcimento per i costi extra



Il conto del Comune di Venezia è arrivato nei giorni scorsi. Ed è un conto decisamente salato: 16 milioni e 800 mila euro. E’ questa la cifra che Ca’ Farsetti chiederà come risarcimento danni ai progettisti della Cittadella della giustizia di Piazzale Roma, per i ritardi e gli errori progettuali. Una cifra che è stata definita al termine di un lungo calcolo da parte dell’Avvocatura civica, a cui oltre un anno fa la giunta aveva dato l’incarico di fare causa contro la Maire Tecnimont (che nel 2004 ha rilevato la Fiat Engineering) e gli studi CM (Iginio Cappai, morto nel 1999, e Pietro Mainardis), C+S (Carlo Cappai e Maria Alessandra Segantini), Progin e Greggio. Il giudice Liliana Guzzo, a cui è stato assegnato il contenzioso, ha già fissato la prima udienza per il 26 novembre. Quasi sicuramente, dopo aver affrontato le questioni preliminari poste dalle varie parti, il giudice ricorrerà ad una perizia tecnica per valutare chi abbia ragione e gli eventuali danni.
Conto salato L’ex manifattura Tabacchi finisce di fronte al giudice: per ora l’unica parte agibile è quella della Procura della Repubblica

Il Comune di Venezia contesta ai progettisti vari aspetti di inadempienza contrattuale. In primo luogo non avrebbero svolto le indagini preliminari che avrebbero rivelato la presenza di materiali inquinanti nel terreno dell’ex Manifattura Tabacchi, oltre ai reperti archeologici che imposero lo stop da parte della Soprintendenza. Proprio per questo fu necessario bloccare il cantiere per mesi, con un costo di circa 5 milioni tra bonifica (4,5 milioni) e scavo archeologico (400 mila euro). Un blocco costato complessivamente anche 15 milioni di euro, cioè l’importo della transazione con l’impresa De Santis, che ha fatto lievitare il costo del primo lotto oltre i 60milioni di euro. Inoltre Ca’ Farsetti mette in conto i danni per la revisione del progetto esecutivo su alcuni aspetti.

Quella della Cittadella della giustizia all’ex Manifattura Tabacchi è una delle vicende più intricate tra i lavori pubblici in laguna. Basti pensare che il progetto definitivo contestato è stato presentato nel 2000 e il primo appalto è del 2001, tanto che proprio questo sarà uno dei punti di discussione: l’obbligo di caratterizzazione del terreno, secondo le imprese, risalirebbe al nuovo codice dei beni culturali del 2006, dunque di molto successivo al progetto originario. Proprio a cavallo tra fine maggio e l’inizio di giugno c’è stato il trasloco della prima parte degli uffici giudiziari in Piazzale Roma, con l’arrivo della Procura della Repubblica negli edifici 3,5, 6 e 8. Il primo lotto terminerà con gli edifici 1,2 e 4, tutti di nuova edificazione, in cui si trasferirà il Tribunale penale; e poi il 16, che ospiterà il Tribunale di sorveglianza (lasciando libero Palazzo Diedo) e la sezione lavoro della Corte d’Appello. I cantieri di questa seconda parte dovrebbero essere terminati entro fine 2011, mentre un mistero resta il secondo lotto, quello del Tribunale civile, della Procura generale, della Corte d’Appello penale e della sua presidenza. Allo stato attuale infatti non sono ancora stati assicurati i finanziamenti e nemmeno c’è una stima recente dei costi, visto che l’unica esistente è quella del progetto del 2000.



news

24-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news