LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Tra Italia e Vaticano è guerra sul 20 settembre
Pierre de Nolac
Italia Oggi 15/9/2010

A centoquaranta anni dal 1870, la presa di Porta Pia è ancora oggetto di ima raffinata guerra psicologica tra l'Italia e il Vaticano: per alcuni rappresentanti della cosiddetta aristocrazia nera romana, ovvero quella papalina, il 20 settembre è sempre una giornata di lutto, che ha segnato la fine dello stato pontificio, e per questo aprono solo a metà i portoni dei loro palazzi principeschi. Stavolta sono gli eventi culturali a evidenziare la distanza tra lo stato italiano e la Santa Sede, senza dimenticare il ruolo del comune di Roma guidato da Gianni Alemanno, che presenterà la conclusione del lavori di ristrutturazione a palazzo Braschi, edificio scelto dai Savoia come sede del ministero dell'interno e ora museo di Roma. E il presidente della repubblica Giorgio Napolitano, proprio il 20 settembre, visiterà una biblioteca intitolata a Elsa Morante, intellettuale laica per eccellenza (che non concluse un testo intitolato Senza i conforti della religione). A quella che tra i cardinali sembra una sfida giocata con messaggi raffinatissimi, grazie alla scelta di luoghi e personaggi significativi in chiave antireligiosa, Papa Ratzinger offre una risposta altrettanto colta: la riapertura della biblioteca apostolica vaticana. I lavori di ristrutturazione sono durati tre anni, voluti personalmente da Benedetto XVI, assiduo frequentatore dell'istituzione culturale: c'è anche un bunker sotterraneo a prova di bomba nucleare che protegge centinaia di migliaia di documenti antichissimi sotto una coltre di oltre quattro metri dl cemento armato, in uno scrigno ideato per preservare un milione e seicentomila volumi a stampa, centocinquantamila manoscritti e incunaboli, alcuni dei quali preziosissimi come la Bibbia Urbinate laminata con scaglie di oro per oltre un chilo e mezzo e finemente dipinta, preziosissimi papiri, reperti diplomatici, carte antichissime, codici, testi di filologia, patristica, agiografia e numismatica. E d'ora in poi gli studiosi saranno sottoposti a controlli di ogni tipo: ogni volume ha un chip sulle pagine finali e una struttura di sicurezza fatta di barriere, varchi, telecamere, consentirà di seguire l'eventuale trasferimento dei libri sul suolo italico. E, fuori dal coro, tra le iniziative non potevano mancare quelle dei radicali di Marco Pannella, storicamente impegnati nelle celebrazioni della fine dello stato pontificio: per domenica 19 settembre hanno promosso una manifestazione sul luogo della breccia per fare la «vera commemorazione del XX settembre». Per i radicali è stato organizzato un tour turistico della laicità su un pullman scoperto che partirà alle ore 10,30 da Castel Sant'Angelo (appuntamento nello slargo antistante l'inizio di via della Conciliazione) e farà tappa nei principali luoghi che hanno caratterizzato la storia della liberazione di Roma dal potere ecclesiale (Repubblica Romana 1849, Insurrezione del 1867 e Porta Pia del 1870, inserendo anche una tappa dedicata alla lotta per il divorzio datata 1975) con una guida (laicissima, ovviamente) storica del luoghi.



news

22-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news