LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

BARI - 'Una scure letale per la prosa rischiamo di annullare le stagioni'
ANTONIO DI GIACOMO
La Repubblica,15-09-10, pagina 3 sezione BARI





UNA mattanza. È il destino, e fuor di metafora, che si profila per la prosa, e non solo, a Bari come nel resto d' Italia. La progressione vertiginosa della scure dei tagli, dal ministero per i Beni culturali fino all' amministrazione comunale barese, fa tremare i polsi degli operatori. Ancora di più alla luce della prospettiva, annunciata dal sindaco Emiliano, di cancellare, o comunque rimodulare, le convenzioni con le realtà teatrali cittadine e rivedere, secondo quanto è emerso durante il dibattito in commissione Cultura, lo stesso rapporto con il Teatro pubblico, per tagliare quei 500mila euro destinati alla stagione di prosa. «Posso capire la preoccupazione del sindaco, d' altra parte - dice Carmelo Grassi, presidente del Tpp - sono reduce da un incontro al Ministero, dove miè stato comunicato che il taglio ai fondi riservati alla prosa per lo stesso 2010 si attesterà, con ogni probabilità, sul 18 per cento. E per il 2011 il dato programmato è catastrofico: s' ipotizza una riduzione di un terzo dell' intero Fus, da 454 a 304 milioni». Un taglio che, se fosse confermato, farebbe tabula rasa dello spettacolo dal vivo. «Comprendo dunque la doverosa apprensione di Emiliano, soprattutto - continua Grassi - per il futuro del Petruzzelli, ma bisogna considerare che la stagione di prosa 2010-2011 è già programmata e venduta agli abbonati. È altresì chiaro che, per il futuro, invece, il Comune potrà fare quello che ritiene rispetto ai rapporti col Tpp: ridurre la programmazione del cartellone di prosa o non rinnovare la propria adesione al consorzio. Mi auguro che non accada, naturalmente, e che, alla luce delle economie disponibili, si possa soltanto rivedere il rapporto fra consorzio e Comune. Come credo, allo stesso modo, che gli effetti dell' eventuale taglio della convenzione a realtà come il Kismet e l' Abeliano sarebbero disastrosi». Ma tant' è. Salta dalla sedia Vito Signorile, patron dell' Abeliano che, rimasto senza casa dall' estate 2008, programmerà la prossima stagione al Royal. «Cancellare la convenzione equivarrebbe - spiega il regista - a ritrovarsi da un giorno all' altro in mezzo alla strada, buttando all' aria quarant' anni di lavoro per la cultura teatrale. Se, e proprio a Bari, i tagli alla prosa si manifesteranno in questa maniera vuol dire soltanto la fine. Non voglio credere che il Comune, magari di concerto con la Regione, non possa riuscirea trovare il modo per bilanciarei tagli. L' alternativa sarebbe soltanto assurda. Non si dimentichi, soprattutto, che in ballo c' è anche un problema di salvaguardia di posti di lavoro». E sentimenti di preoccupazione anche nelle parole di Augusto Masiello, presidente del teatro Kismet OperA. «Probabilmente il sindaco - commenta - ha dimenticato che fra le realtà culturali d' eccellenza del territorio a Bari c' è un teatro stabile d' innovazione, il Kismet appunto. Così come, allora, il nostro primo cittadino deve preoccuparsi di difendere il Petruzzelli altrettanto dovrebbe fare per il Kismet, l' unico teatro stabile nel capoluogo riconosciuto dallo Stato. Sono certo, in questo senso, che il sindaco Emiliano tenterà di tutto». E qualora le ragioni dell' ottimismo dovessero rivelarsi vane? «Se così non fosse - avverte Masiello - il Kismet sarebbe costrettoa traslocare altrove, visto che il mancato sostegno del Comune finirebbe col pregiudicare il riconoscimento di stabile stesso del Kismet da parte dello Stato. Va da sì che in questa malaugurata ipotesi cercheremmo, tuttavia, di concordare delle soluzioni con l' amministrazione perché in qualunque modo non sia completamente disperso un importante patrimonio di esperienze». Sarà, comunque, una corsa contro il tempo: il 31 dicembre scadono le convenzioni con l' Abeliano e il Kismet: entro quella data dovranno essere prese delle decisioni.



news

24-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news