LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - FOLLONICA. Sarà un Regolamento a metà
Paola Villani
16-09-10, Grosseto IL TIRRENO




Il Regolamento Urbanistico di Follonica verrà approvato a breve, ma non in maniera integrale. Sì perché fuori da questo passaggio così importante rimarranno le zone di trasformazione. In sostanza quelle aree follonichesi individuate per lo sviluppo urbano, dove in pratica sorgeranno nuove abitazioni. Una parte fondamentale che dovrà ripassare al vaglio delle osservazioni, della commissione, della giunta e poi di nuovo in consiglio. Questo perché si è stabilito che la perequazione, quella pratica urbanistica seguita dalle amministrazioni comunali che, a fronte della gratuita cessione di terreni privati per opere pubbliche o della realizzazione di opere di urbanizzazione, concede il diritto a costruire case private in altre aree, che era all’interno dell’originario regolamento di fatto non avrebbe portato ad uno sviluppo adeguato. Da qui la volontà di rivedere questo macro punto e di approvare l’atto solo a metà. Ma ecco quello che pensa l’opposizione in merito a questo, ormai famigerato, argomento. «Le nostre impressioni - spiega Simone Turini capogruppo Pdl - sono comunque positive, nel senso che dopo tanto si va ad approvare uno strumento importantissimo per la città. Da sempre abbiamo lavorato non per ostacolare l’approvazione del Regolamento, ma solo per far modo che rispondesse alle esigenze della nostra città. Nel merito però dobbiamo segnalare qualcosa: innanzitutto il fatto che quella dell’8 ottobre sarà comunque un’approvazione parziale, perché la maggioranza proporrà di riadattare i T.R. (zone di trasformazione ndr). Si sono resi conto che la perequazione era sbagliata, come noi avevamo sempre sostenuto. Una volta passata l’adozione di questa parte, ci saranno 45 giorni per presentare le osservazioni, poi i passaggi in commissione ed infine l’arrivo in consiglio: altro tempo che si perderà comunque. Poi altra cosa da sottolineare: questo strumento non è idoneo a garantire uno sviluppo per la città». «Durante i lavori della commissione è emersa la necessità di cambiare il piano strutturale, approvato nel 2006, laddove si impediva di costruire al di là dell’Aurelia. Stessa cosa per la nautica, hanno fatto perdere del tempo prezioso per dei loro errori ad un settore che dovrebbe essere alla base dell’economia follonichese. Abbiamo sempre sostenuto che per Follonica devono essere tre gli assi portanti: alberghi, vere strutture ricettive e la nautica».



news

24-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news