LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ardegna, Pula. Il mare avanza, il tempio è in pericolo
Andrea Piras
Unione Sarda 16/9/2010

Pula. Nonostante le rassicurazioni del ministro resta la preoccupazione del sindaco
Nora, rischio per il monumento punico-romano di Esculapio
Allarme a Nora per l'erosione costiera. Rischia di venir giù il tempio di Esculapio. Le proteste per i ritardi e il pericolo per i visitatori. Senza tanti giri di parole: somma urgenza. E così che la Soprintendenza ai Beni archeologici di Cagliari ha classificato l'inderogabilità dell'intervento che dovrebbe mettere in sicurezza il tempio di Esculapio, a rischio crollo, ma ancora di più allontanare il pericolo di incidenti e garantire l'incolumità di chi visita le rovine di Nora. Una decisa presa di posizione fatta la scorsa primavera quando un masso di parecchie tonnellate e altre rocce vennero giù dalla costa proprio sotto l'antico e prezioso monumento punico-romano dedicato a Eshmun-Esculapio.
Da allora, oltre a quella rete metallica che ferma le escursioni e riduce le visite sistemata dal Comune per tener lontani dal costone i turisti, poco o nulla di concreto è stato fatto. L'erosione va avanti, i fondi per fermarla sono ancora una chimera. E così il sindaco di Pula Walter Cabasino è tornato alla carica per chiedere lumi sulle promesse e chiarezza sui progetti dimessa in sicurezza del territorio costiero. A Nora (qui l'emergenza è altissima) ma anche in altri tratti del litorale come il promontorio del Coltellazzo, Su Forru, Caladostia, Pini e Mare, Is Morus e Pinus Village dove frane e smottamenti sono piuttosto frequenti.
Sempre la scorsa primavera il direttore del Genio Civile, l'architetto Lucio Carlo Magi, predispose un sopralluogo per verificare le condizioni della scogliera sotto Esculapio. Un'occasione per ipotizzare anche investimenti. «L'architetto propose un intervento in somma urgenza dell'ammontare di centomila euro», ricorda Cabasino, «una cifra che chiaramente non potrà coprire le spese reali di una vero piano di messa in sicurezza della costa». Così i parlamentari sardi del Pd (primo firmatario Paolo Fadda) presentarono al ministro per i Beni e le attività culturali Sandro Bondi un'interrogazione sulla grave situazione di Nora. La risposta scritta, a firma del capo del dicastero, 18 settembre. «Per quanto riguarda l'erosione del tempio di Esculapio e della parte del capo di Pula, la Soprintendenza ha ottenuto un finanziamento di 500 mila euro a valere della programmazione Arcus spa –Af 2011, ma i tempi del degrado sono decisamente più rapidi e richiedono risorse immediate per consolidare almeno il banco roccioso posto a fondamenta. Pertanto la Soprintendenza, di concerto con il direttore regionale della Sardegna, ha chiesto ad Arcus l'anticipo di 100 mila euro a valere su di un altro finanziamento concesso per l'annualità 2010, per eseguire le prime opere di messa in sicurezza del banco roccioso sottostante il fianco del tempio», scrive Bondi. «La Soprintendenza sta comunque elaborando un piano di primo intervento in collaborazione con il centro interdipartimentale di ingegneria e scienze ambientali di Cagliari, al fine di poter cantierizzare velocemente l'area in caso dell'ottenimento dei fondi».
Sta di fatto che ancora oggi, sul tavolo del sindaco, non è arrivata alcuna certezza. «La verità? Non so nulla. Nessuno ci ha ancora messi al corrente di quanti finanziamenti siano disponibili per i cantieri, sempre che di soldi veri ci sia già la disponibilità. Per questo ho ancora una volta scritto per conoscere esattamente cosa si stia valutando per Nora e il nostro litorale. Non vorrei che si decidesse di intervenire solo dopo un incidente, perché sotto il tempio il pericolo è grandissimo e nonostante i divieti mi è stato detto che ancora oggi pescatori subacquei si mettono per gettare le lenze». Oggi intanto, alle 20,30 al Museo Patroni, il geologo Felice Di Gregorio terrà una conferenza sull'erosione a Nora.



news

21-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news