LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bologna. Tagli alla cultura. Biblioteche comunali senza libri
Eleonora Capelli
La repubblica - Bologna 18/9/2010

Da gennaio nessun acquisto. Petizioni e proteste dei cittadini

Il direttore dell´Archiginnasio Bellettini: "Ci sono stati problemi, ma li risolveremo"
"A Villa Spada avevamo circa 50 titoli alla settimana, adesso siamo fermi"

Le biblioteche comunali restano a secco di libri: da mesi ormai le undici sale di lettura di quartiere non possono acquistare nuovi volumi e i lettori, sul piede di guerra, hanno anche depositato in Comune petizioni con centinaia di firme. «Noi avevamo circa 50 nuovi titoli alla settimana - spiega Monica Grilli dalla biblioteca "Oriano Tassinari Clò" a Villa Spada -, adesso non compriamo più libri, film e materiale per ragazzi da febbraio scorso. Finora non era mai successo».
Oggi il blocco degli acquisti accomuna tutte le biblioteche di quartiere, anche se con modalità diverse (c´è chi ha continuato per qualche mese a comprare dvd o libri per ragazzi con fondi del 2009). All´origine dell´astinenza da romanzi cui sono stati costretti i tanti utenti delle sale di lettura, un problema tecnico, legato all´appalto comune per l´acquisto di tutti i volumi: ieri era il termine ultimo per presentare le offerte. «La partenza dell´istituzione biblioteche ha comportato problemi amministrativi - spiega il direttore Pierangelo Bellettini -: il primo anno di vita è stato tormentato, abbiamo cambiato presidente e direttore. La responsabilità amministrativa è stata affidata solo in agosto a un direttore specializzato che ha potuto seguire il bando. Il ritardo nell´acquisto delle novità è dovuto all´espletamento della gara. Non bisogna far finta di niente, il disguido degli ultimi mesi rimane, ma vogliamo tranquillizzare tutti, i libri stanno arrivando».
La biblioteca dell´Archiginnasio, che Bellettini dirige, ha potuto acquistare saggi e pubblicazioni specializzate perché svincolata da questo "super appalto" che ha accomunato le biblioteche di quartiere, così il black out s´è concentrato nelle sale di lettura periferiche, che però raccolgono molti lettori. «Abbiamo in corso anche l´appalto di tutti i servizi in generale - dice Gian Mario Anselmi, presidente dell´istituzione -, comunque il 29 settembre terremo un consiglio di amministrazione per discutere dei problemi che sono emersi».
Per il momento, le 11 biblioteche di quartiere, che praticamente si fondano sulle novità librarie, come "frontiera" della passione popolare per la lettura, concentrata soprattutto sui romanzi, hanno dovuto sospendere la pubblicazione dei bollettini con le novità e cercare di deviare i lettori sui classici, tra mille proteste. «Un nostro utente ha scritto una lettera aperta e ha raccolto centinaia di firme contro questa situazione, poi depositate in Comune - spiega Enrico Piscaglia, della biblioteca Pizzoli, al quartiere Reno -: le novità nelle biblioteche di quartiere sono molto importanti, noi nel 2009 avevamo acquistato 1.600 libri, oggi non abbiamo nessun nuovo volume in bacheca da proporre». A Villa Scandellara, nel quartiere San Vitale, romanzi e saggi non vengono acquistati dalla fine di febbraio, mentre è arrivata qualche favola per bimbi. «Si cominciano a lamentare tutti - spiega Claudia Cacciari -. L´anno scorso abbiamo avuto 590 nuovi titoli, abbiamo cercato di proporre i classici ma adesso sono un po´ stufi». Stessa "musica" a Corticella, dove il black out dura da maggio, mentre al quartiere Navile la bibliotecaria Rita Ghedini ha pubblicato un resoconto per placare i lettori inferociti. «Sembra che sia sempre colpa dei bibliotecari che per pigrizia non propongono novità, allora io ho fatto due conti - racconta - e ho scritto sul nostro bollettino che nei primi cinque mesi del 2010 abbiamo avuto a disposizione 1.100 euro, e nello stesso periodo dell´anno precedente ne avevamo più di 4 mila. Abbiamo cercato di supplire chiedendo alle diverse Regioni di inviarci materiali e pubblicazioni, in molti ci hanno risposto. È pur sempre materiale interessante, anche se non sono romanzi».
L´astinenza sembra destinata a durare ancora poco: il tempo di aprire le buste delle offerte e scegliere la società migliore cui affidare la fornitura di libri. «Adesso in tre mesi bisognerà recuperare il tempo perduto - dice Bellettini - speriamo che i lettori siano compensati da un arrivo in massa di novità».



news

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news